Alberto Rigoni «Odd Times» (2020)

Alberto Rigoni «Odd Times» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
24.03.2021

 

Visualizzazioni:
180

 

Band:
Alberto Rigoni
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Alberto Rigoni [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Alberto Rigoni [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Alberto Rigoni

 

Titolo:
Odd Times

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Alberto Rigoni :: Bassist/Songwriter;
Marco Minnemann :: Drums;
- Alexandra Zerner :: Guitars/Keyboards;

 

Genere:
Progressive Rock

 

Durata:
37' 6"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.07.2020

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Cinque brani per quasi quaranta minuti di ascolto, rappresentano la scelta dell’autore Alberto Rigoni che sviluppa compiutamente il proprio estro nel periodo della pandemia dello scorso anno attraverso la stesura di brani di matrice rock progressive strumentale. Unitamente all’autore dedito a suonare il basso, a coadiuvarlo nel progetto anche Alexandra Zerner tra chitarra e tastiere e Marco Minnemann. I brani offrono un quadro compositivo molto compatto e coeso strutturato su contesti spesso più oscuri rispetto ad altri ma pur sempre ricchi di iniziative a cominciare dall’ottimo lavoro della chitarra e della ritmica del basso e della batteria. L’ascolto delle tracce si ripercuote intensamente e dopo l’apertura della compatta “V” c’è il divertente motivo di “Different Worlds”, ricco di un magistrale lavoro di chitarra tutto al femminile che omaggia non poco i contenuti del disco; non male neanche le successive “Odd Times” e “Countdown”, due tracce diverse tra loro ma con contenuti magnetici e costantemente all’avanguardia tali da non abbassare di un solo istante l’attenzione dell’ascoltatore; a chiudere il disco “Crazy Horse” strutturato maggiormente su un prog in cui ad avere la maggiore è questa volta il solo di basso e i groove che vanno a propagarsi tra un’iniziativa e l’altra per l’intero brano. Un disco divertente, dinamico che tira su non poco il morale agli amanti del genere progressive soprattutto in un periodo infelice come questo. Ottimo acquisto se volete.

Track by Track
  1. V 75
  2. Different Worlds 80
  3. Odd Times 80
  4. Countdown 80
  5. Crazy Horse 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 24.03.2021. Articolo letto 180 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.