Comando Praetorio «Ignee Sacertà Ctonie» (2019)

Comando Praetorio «Ignee Sacertà Ctonie» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
23.02.2021

 

Visualizzazioni:
49

 

Band:
Comando Praetorio
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Comando Praetorio

 

Titolo:
Ignee Sacertà Ctonie

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
F. A. K. :: Bass
Ans :: Guitars
L. Opfergeist :: Guitars, Drums
A. M. :: Vocals

 

Genere:
Apocalyptic Black Metal

 

Durata:
37' 2"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
13.12.2019

 

Etichetta:
ATMF
[MetalWave] Invia una email a ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di ATMF

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Disco di debutto per i Comando Praetorio, una band da Alessandria comunque formata da membri non debuttanti, e che a scapito di ciò che il nome potrebbe fare pensare, ci propone non un black metal con tematiche belliche, quanto piuttosto un sound atmosferico, con una influenza tangibile mutuata dal doom e da certo post nella loro musica, nonché una certa vaga influenza dei Katatonia, il tutto ripartito il 37 minuti divisi in 4 brani. Tutto ciò sembra invitante, ma i CP finiscono per suonare invero non molto innovativi e senza molta personalità per distinguersi dal resto delle bands che ci propongono questo black metal atmosferico, mai troppo post, ma comunque mai del tutto avulso.
I CP infatti manifestano tutto questo nell’opener “Anelito all’arcano”, un brano tanto scorrevole quanto comunque già sentito in precedenza, che non dispiace ma che neanche brilla di luce propria. In realtà i CP riescono a trasmetterci bene delle emozioni qua e là, particolarmente nella prima metà delle due canzoni conclusive, dove in “Pire di ere incenerite” si sente un songwriting più agile e rabbioso, nonché tirato, mentre il sound desolante della title track promette bene, ma entrambi i brani finiscono per perdere d’efficacia dalla seconda metà dei brani, col terzo brano che a un certo punto sembra andare alla cieca, mentre l’ultimo scema d’intensità.
In altre parole: tante sono ormai le bands black metal atmosferiche nell’ambiente musicale, e i Comando Praetorio per quanto non suonano mai male, comunque non brillano mai molto di personalità, che trovo un po’ annacquata negli stereotipi del genere. Se questo è il vostro stile musicale preferito, date un ascolto a questa band e alzate anche di un pochino il voto finale, ma se non lo siete passate pure avanti.

Track by Track
  1. Anelito all'arcano 65
  2. Barbarie della pieta' 60
  3. Pire di ere incenerite 70
  4. Ignee sacerta' ctonie 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 23.02.2021. Articolo letto 49 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.