Minatox69 «Collapse» (2020)

Minatox69 «Collapse» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
10.01.2021

 

Visualizzazioni:
196

 

Band:
Minatox69
[MetalWave] Invia una email a Minatox69 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Minatox69 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Minatox69 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Minatox69

 

Titolo:
Collapse

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Fox :: Guitars
Bozart :: Vox
Checco :: Bass
Tado :: Drums
Cupido :: Guitars

 

Genere:
Aggressive Metal

 

Durata:
34' 32"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
12.06.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency
CMM Marketing
[MetalWave] Invia una email a CMM Marketing [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di CMM Marketing [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di CMM Marketing [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di CMM Marketing [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di CMM Marketing [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di CMM Marketing

 

Recensione

I Minatox69 sono una band di Bassano del Grappa, che arriva al proprio primo full length dopo la consueta trafila di demo e Ep, e che con questo “Collapse” riesce a confezionarci un buon esempio di come il metal può essere moderno e comunque cattivo e grintoso.
Se infatti i primi brani di questo “Collapse” ci manifestano una band più vicina a certo groove metal influenzato dall’Hardcore (e con alcuni riffs un po’ troppo semplici), la personalità dei Minatox69 va sviluppandosi nel corso dei minuti, con una title track che rivisita alcune cose dei Pantera in versione più moderna e con una “Frozen blood” che colpisce il bersaglio con influenze stile Slipknot nel ritornello che si abbinano con vaghe tendenze old school nel ritornello, mentre altrove l’utilizzo di riffs più dissonanti più un positivo uso della chitarra solista corroborano e definiscono bene il sound di questi ragazzi, con una efficace serie di brani di chiusura coronata dalla plumbea e conclusiva “Cyrus”, che tra dissonanze e piccole tendenze jazzy va affermandosi come sintesi compositiva (seppur strumentale) del brano. Il tutto per un risultato davvero non male, e che semmai ha il difetto di peccare di mancanza di continuità, visto che a volte i MInatox69 suonano ancora un po’ troppo semplici, come nei brani d’apertura, mentre altre volte vanno a esagerare con la sperimentazione come in “Guilty”, dove si può ascoltare una sperimentazione coi fraseggi delle chitarre stile jazz troppo marcata, e dove il ritornello va a suonarmi troppo astratto e poco a fuoco.
Nonostante alcune cose da limare, il grosso della sostanza c’è, e i Minatox69 spaccano maggiormente quando al loro sound aggiungono un po’ più di quell’umore plumbeo e ogni tanto compare in quest’album, ed è proprio qui che consiglio a questi ragazzi di insistere. Se v’interessa un approccio moderno ma non fotocopiato al metal moderno, con un po’ di sempre ben accetta oscurità, “Collapse” rappresenta un buon investimento.

Track by Track
  1. Can't believe 65
  2. Nothing new under the sun 65
  3. Collapse 75
  4. Frozen blood 75
  5. What - Intermezzo S.V.
  6. Guilty 60
  7. Next enemy 75
  8. Plastic apocalypse 75
  9. Cupidity 75
  10. Cyrus 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 10.01.2021. Articolo letto 196 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.