Airhog «#FringeRock» (2020)

Airhog «#fringerock» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
01.01.2021

 

Visualizzazioni:
103

 

Band:
Airhog
[MetalWave] Invia una email a Airhog [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Airhog [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Airhog [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Airhog [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Airhog

 

Titolo:
#FringeRock

 

Nazione:
Norvegia

 

Formazione:

 

Genere:
Progressive Rock / Metal

 

Durata:
43' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
22.05.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Quarantatre minuti circa di sano grunge rock con liriche in Inglese, un viaggio di passione e impegno che lascia senz’altro trasparire una capacità di scrittura interessante ma soprattutto accessibile ai seguaci ancora esistenti della suddetta corrente musicale. La semplicità a regnare come indiscussa sovrana, intrigante e cingente dentro una particolare spirale fatta di sapori intensi e corposi. Gli otto brani di "FringeRock", questo il nuovo album del quintetto degli Airhog, arrivano quasi in timidezza ma colpiscono con quella maniera genuina che lascia il segno.
Nota di merito alla "nebulosa" produzione, componente che lascia fluire le note in modo increspato ma vero (il “tiro” non manca di certo, potrei definirla a mio modo come aggressiva e potente), alimentando di fatto una sensazione d’autenticità sempre meno riscontrabile nei prodotti di questi frenetici tempi.
Senza dunque un disco che più gira e più piace. Piacciono senz’altro i suoni, piace (e non poco) quella voce carica di "pathos grunge", il tiro ci viene insomma scagliato contro con ragguardevole naturalezza, tanto che ci troveremo inconsciamente a richiedere nuovi minuti arrivati alla conclusione.
Non si può dire molto altro al momento, i brani sono davvero "l’ideale" (basterebbe l’opener " Down Some Random Rabbit Hole", non a caso messa all’inizio, per appagare l’entusiasmo, ma fare torti alle altre sarebbe un vero peccato) e non possono far altro che portarvi alla ricerca di questo "FringeRock" album, perché in fondo si spera ci sia sempre spazio per le piccole realtà e relative piccole perle.

Track by Track
  1. Down Some Random Rabbit Hole 70
  2. Ars Esoterica (Connecting All The Dots) 70
  3. Also Sprach Hipster Trismegistus 65
  4. CONTROLLED OPPOSITION The Hermetic Order Of The Syncretic Front 70
  5. Atlas Of The New World Disorder 70
  6. Fight, Flight Or Sleep Tight 70
  7. Spy Vs Spy Cloaking Devices And Ceremonial Daggers 75
  8. Pledging Allegiance To Their False Flag 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Led » pubblicata il 01.01.2021. Articolo letto 103 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.