Lich / Ossario «Split» (2020)

Lich / Ossario «Split» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
31.12.2020

 

Visualizzazioni:
75

 

Band:
Lich / Ossario
[MetalWave] Invia una email a Lich / Ossario

 

Titolo:
Split

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
OSSARIO
Schizoid :: Guitars, Bass
Anamnesi :: Drums
Krost Von Barbarie :: Vocals
Diego DoUrden (Mystifier / Infested Blodd) :: guest vocals (Sadomartyrs)
Necrosplatter (Daemonokrat) :: Lead Guitars (Grave Within the Mind)

LICH
Morbid Bodysnatcher :: Guitars
Damien Thorne :: Vocals, Bass
Animal Profanator :: Drums

 

Genere:
Death / Black / Thrash Metal

 

Durata:
13' 28"

 

Formato:
Demo MC

 

Data di Uscita:
01.12.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Arriva dalla Sicilia questo split a cassetta limitato a 120 copie, che condensa appena 13 minuti e mezzo in 4 brani ad appannaggio di Lich e Ossario, entrambe delle bands fortemente devote all’old school black metal, anche se in maniera diversa.
I primi 6 minuti circa sono ad appannaggio dei Messinesi Lich, una band dove compare il cantante/bassista dei ben noti Bunker 66, e dove i due brani suonano in verità non molto diversi da quest’ultima band, come si può sentire nella efficace “Revenge of the dead”, basilare ma potente, mentre “Nightmare” va a finire su lidi più thrash che black, con parti più rallentate verso la fine, per un risultato tanto dritto al punto quanto riuscito.
Più a fasi alterne gli Ossario, che invece di puntare tutto sul marcio e sul proto black metal sono nettamente più influenzati dal black metal degli albori, con un sound arcigno e malvagio e non del tutto scisso dal thrash (anche se vistosamente meno basilare dei Lich). Il punto è che l’obiettivo è qui centrato a metà, con una “Sadomartyrs” discreta ma non pazzesca perché mi suona più generica, e con una “A grave within the mind” che invece colpisce veramente duro dal tempo medio con l’assolo di chitarra in poi. In questo brano gli Ossario cambiano decisamente marcia e vanno a proporci un brano che ristabilizza la situazione e che mi convince anche di loro.
Non c’è molto altro da dire: i Lich prevalgono sulla costanza compositiva, ma il picco ce l’hanno gli Ossario. Split MC più che consigliabile per noi amanti del black metal più underground e torbido.

Track by Track
  1. Lich - Revenge of the dead 70
  2. Lich – Nightmare 70
  3. Ossario – Sadomartyrs 65
  4. Ossario – A grave within the mind 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 31.12.2020. Articolo letto 75 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.