Thrash Inc. «Black Tower» (2020)

Thrash Inc. «Black Tower» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
30.12.2020

 

Visualizzazioni:
57

 

Band:
Thrash Inc.
[MetalWave] Invia una email a Thrash Inc. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Thrash Inc.

 

Titolo:
Black Tower

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Paolo Iacono :: Vocals, guitars
Massimo Graglia :: Drums
Raffaele Campus :: Bass

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
37' 17"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ecco un classico esempio di come fare un full length al debutto sia un passo più lungo della gamba che spesse volte si ritorce contro la riuscita della band stessa. È questo il caso di “Black Tower” dei Milanesi Thrash Inc, una band che affianca al thrash predominante alcune influenze death. Detta così il piatto sembra invitante, ma il problema è che “Black Tower” presenta tutta una serie di idee e di fraseggi di chitarra interessanti, ma sviluppati senza la necessaria efficacia e competenza.
Nei primi due album infatti sembra proprio di sentire una band thrash metal banale, cioè che non va veloce e che utilizza arrangiamenti e riffs troppo semplici per poter lasciare il segno, tuttavia la situazione migliora da “Whisper of insanity”, che malgrado confermi il fatto che qui ci sono buone idee ma confuse e non lavorate come si deve, almeno c’è una compattezza di fondo migliore. Senonché, da “Regression” si comincia ad andare un po’ alla cieca coi generi musicali, con questo brano decisamente più death oriented (tipo “Day of Suffering” dei Morbid Angel, per intenderci), per poi passare al leit motif di inizio disco di “Thor”, allo speed/thrash di “Back to the hell” e “No return” (quest’ultima di gran lunga il brano migliore del lotto), e all’episodio strumentale e sperimentale di “Photophobia”, per concludere con il moderato progressismo di certi Death! Il tutto condito da una efficacia dei brani altalenante, dove a volte si spacca, altre volte ci si perde in lungaggini e tecnicismi, e altre volte tutto suona fuori contesto.
Insomma: un bel casino. I Thrash Inc. sono senz’altro una band che possiede idee e buoni ingredienti, ma non li sa ancora amalgamare bene, e suona come una band confusa su ciò che vuole suonare, troppo discontinua a livello di intensità e di influenze, e che secondo me invece di debuttare col full length avrebbe dovuto prima concentrarsi sulla breve distanza.
Abbiamo recensito di peggio da gruppi più esperti (in teoria) qui sul Metalwave, quindi considereremo questo “Black tower” come un demo che ci dimostra diverse potenzialità da riordinare e amalgamare, ed è per questo che salviamo “Black Tower” dalla bocciatura, nonché per il fatto che a parte l’acerbità e una certa caotica vivacità compositiva dei Thrash Inc non ci sono gravi difetti, ma per essere più competitivi c’è un po’ di lavoro da fare.

Track by Track
  1. Black Tower (living hell) 55
  2. No more lies 55
  3. Whisper of insanity 65
  4. Lobotomy 65
  5. Regression 60
  6. Thor 55
  7. Back to the hell 65
  8. Photophobia 65
  9. No return 70
  10. Salt tears 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 30.12.2020. Articolo letto 57 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.