Enzo and the Glory Ensemble «In The Name Of The World Spirit» (2020)

Enzo And The Glory Ensemble «In The Name Of The World Spirit» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
29.12.2020

 

Visualizzazioni:
164

 

Band:
Enzo and the Glory Ensemble
[MetalWave] Invia una email a Enzo and the Glory Ensemble [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Enzo and the Glory Ensemble [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Enzo and the Glory Ensemble

 

Titolo:
In The Name Of The World Spirit

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Enzo Donnarumma: vocals, guitars
Marty Friedman: guitars
Kobi Farhi: vocals
Ralf Scheepers: vocals
Philip Bynoe: bass
Mark Zonder: drums
Gary Wehrkamp: guitars
Brian Ashland: vocals
Nicholas Leptos: vocals
Derek Corzine: guitars
Amulyn Braught Corzine: vocals
David Brown: keyboards
Alessandro Battini: keyboards
Maria Londino: vocals
Francesco Romeggini: guitars
Mr Jack: vocals
Claudia Coticelli: vocals
Clara People: vocals

 

Genere:
Christian Metal

 

Durata:
1h 3' 33"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.03.2020

 

Etichetta:
Rockshots Music
[MetalWave] Invia una email a Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Rockshots Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ritorna il progetto di Enzo Donnarumma, un musicista che ha davvero un debole per un metal con influenze progressive e symphonic, ma soprattutto con una passione per partiture che pescano a piene mani da sonorità coreografiche, e che sembrano davvero un musical stampato sopra una base metal, e come per i dischi precedenti, ci troviamo di fronte a un’opera di circa 66 minuti, partiture complesse, manie di grandezza compositiva e un mixaggio che con tutte queste diverse tracce che si sovrappongono, non ce la può fare. Infatti anche questo disco non suona bene, con cori che coprono la musica un bel po’.
Ma detto questo, se nei precedenti album il senso di “Overthought” e di pieno all’orlo era forte, “In the name of the world spirit” riesce a non ricadere in questa trappola, e ci propone delle influenze ben bilanciate su tutto il disco, che aprono con il prog dell’opener e di “To every chest”, toccando brani da musical come “Try to put…”, fino ad arrivare a sfoghi più metal come “Just in my heart to blame” e specialmente “My pillory”, dove delle sempre ben gradite influenze più veloci riescono a rendere questo disco non una grandeur sinfonica fine a sé stessa, ma anche qualcosa di apprezzabile anche dal pubblico che esige più metal. E poco importa che spesso i cori coprono la musica, poco importa anche che a volte si va in dei blast beats corti e evitabili (cosa che detesto). Ha poca importanza tutto questo se viene poi bilanciato da brani potenti come “I’ll add more”, un buon compendio di ciò che Enzo Donnarumma sa fare: finalmente la classe è ben scaricata a terra, e con risultati notevoli.
Insomma: “In the name of the world spirit” riesce a brillare come dovrebbe, e Enzo Donnarumma è riuscito a fare qualcosa di molto buono mischiando tantissimi ingredienti. Il risultato era facile da rovinare, ma ce l’ha fatta. Disco consigliabile da comprare se la commistione “metal + colonna sonora da musical” vi interessa.

Track by Track
  1. Precariousness - Intro S.V.
  2. Nothingness (It's Everyone's Fate) 75
  3. The bronze age 70
  4. Try to put in pit the fear 70
  5. To every chest 75
  6. Just in my heart the blame 75
  7. I'll add more 80
  8. My pillory 80
  9. Last weep 75
  10. Psalm 13 (Tell me) 70
  11. Echo 75
  12. One reason 75
  13. The silence speaks for us 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 29.12.2020. Articolo letto 164 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.