Eagon «Equilibrium (Pt.2)» (2020)

Eagon «Equilibrium (pt.2)» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
07.11.2020

 

Visualizzazioni:
134

 

Band:
Eagon
[MetalWave] Invia una email a Eagon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Eagon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Eagon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Eagon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Eagon

 

Titolo:
Equilibrium (Pt.2)

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Valeria Tritto (basso, chitarra, composizione, arrangiamenti)
Monica Cimmarusti (voce, testi, linee vocali)
Davide Pinto (chitarre in Equilibeium Pt.1)
Gennaro Di Gennaro (chitarre in Equilibrium Pt.2)

 

Genere:
Symphonic Power Metal

 

Durata:
24' 0"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
28.10.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Gli EAGON si formano grazie all’idea di Valeria Tritto (bassista e compositrice) nel voler collaborare con Monica Cimmarusti (voce) . In questo modo, quelli che erano degli inediti lasciati nel cassetto, prendono forma e, grazie al contributo di Davide Pinto (chitarra), si arriva alla pubblicazione del primo EP "Equilibrium Pt.1" (demo) il 6 Febbraio di questo anno.
A seguire, abbiamo tra le mani Equilibrium Pt. 2, il quale fa sfoggio dei suoi sei pezzi che racchiudono lo stile adottato dalla band e ciò che lo ha influenzato.

Si inizia con il breve momento di La Promenade (Intro), per arrivare alla melodica Ad Gloriam: brano a tratti sinfonico, ma per lo più l’unione tra voce femminile e maschile mi ha fatto percepire sonorità legate al folk metal.
Cavatina alla luna è quasi una poesia cantata e interpretata con maestria e dolcezza; Rings of destiny ha un qualcosa di ancestrale, sicuramente più ritmata rispetto le songs precedenti: in questo caso l’aspetto sinfonico è evidenziato con maggior profondità, seppur in maniera delicata e soffusa.
Equilibrium è un brano che si muove nuovamente su un piano che richiama il folklore, ma che nel ritornello mi ha ricordato i Gathering in modo significativo.
Timbers of heaven ha un qualcosa di oscuro, complice un suono di campane, ma ho trovato sicuramente vincente l’atmosfera che si percepisce e l’intreccio vocale unito a una melodia gothic con la chitarra che riesce a imprimere la sua personalità.
Equilibrium Pt.2 è sicuramente un’opera delicata ed eterea, nel quale non mancano sporadici picchi di energia, ma che comunque rimane su un percorso più poetico e sicuramente meno “pompato”.
Con gli Eagon si entra in un mondo fantasioso, a tratti epico e maestoso senza che siano presenti esagerazioni. La sensazione che ho percepito ascoltando questo disco è legata a qualcosa di introspettivo e intimo, molto riflessivo.
La bravura del terzetto non va banalizzata perché, inserendosi nel genere folk con qualche accenno sinfonico ed epico, hanno saputo creare una loro visione e personalità ben definita.
La voce di Monica è sicuramente un ottimo aggancio per creare qualcosa di unico e godibile, proprio come hanno saputo fare.
Consiglio gli Eagon e la loro musica a tutti gli appassionati di fantasy e di quel metal che richiama momenti storici, magari legati al Medioevo. Bravi.

Track by Track
  1. (Intro) La Promenade S.V.
  2. Ad Gloriam 75
  3. Cavatina alla Luna 75
  4. Rings of destiny 75
  5. Equilibrium 75
  6. Timbers of heaven 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di reira » pubblicata il 07.11.2020. Articolo letto 134 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.