Titaan «ITIMA» (2020)

Titaan ĞItimağ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
01.10.2020

 

Visualizzazioni:
80

 

Band:
Titaan
[MetalWave] Invia una email a Titaan [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Titaan

 

Titolo:
ITIMA

 

Nazione:
N.d.

 

Formazione:
- Lalartu :: all instruments;

 

Genere:
Occult Black / Death Metal

 

Durata:
46' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
16.04.2020

 

Etichetta:
ATMF
[MetalWave] Invia una email a ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di ATMF

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ambizioso questo progetto di Titaan, one man band di black death metal alle prese con la seconda uscita della propria carriera intitolata “Itima” ed incentrata su un unico brano di oltre tre quarti d’ora di ascolto all’interno del quale l’autore attraverso atmosfere oscure e malinconiche alterna la propria forza estremizzando il tutto con passaggi velocissimi in puro spirito black metal. Le andature più tirate rivelano anche momenti protesi al sinfonico che vieppiù fregiano il brano di una certa onnipotenza al pari dei momenti pacati, quasi surreali ed atmosferici tipici delle più lugubre ambientazioni. La tematica affrontata si cimenta dell’osannare le antiche credenze della Mesopotamia, assai care all’autore, all’interno delle quali lo stesso rievoca in particolare il culto dei morti maggiormente assimilato per l’ascoltatore soprattutto nei passaggi acustici eseguiti attraverso strumenti il cui suono è paragonabile a quello realmente utilizzato dell’antico popolo. Il brano come si accennava, viaggia in lunghe cavalcate in cui lo scream sembra apparire in maniera abbastanza estremizzata che a lungo andare potrebbe risultare un po’ monotono. Ciò che in ogni caso conta in questo lunghissimo brano, è in sostanza l’effetto che riesce a ripercuotere sull’ascoltatore attraverso i suoi scenari che, se resi in un paio di brani, avrebbero indubbiamente prodotto un effetto ancor più tollerabile.

Track by Track
  1. Itima 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 01.10.2020. Articolo letto 80 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.