Hellcome «Good Friends, Bad Company» (2020)

Hellcome «Good Friends, Bad Company» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
12.09.2020

 

Visualizzazioni:
253

 

Band:
Hellcome
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hellcome [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Hellcome

 

Titolo:
Good Friends, Bad Company

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Marco Monacelli :: Voce;
- Sauro Mori :: Chitarra;
- Matteo Carovana :: Basso;
- Alessio Monacelli :: Batteria;

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
36' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
22.05.2020

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Che grinta questo disco di debutto degli Hellcome!! Un disco che rivendica a sé un mix tra thrash e rock’n’roll, strutturato in nove brani dove il divertimento comincia e non finisce più. Corposi non poco i riff coadiuvati anche da una produzione di livello oltre che da un cazzuto scream dal sapore proteso di tanto in tanto, in acerbe e gutturali performance tipiche per un genere diversificato come questo. La band offre anche momenti meno diretti e incentrati su passaggi in cui candidi lead solo la fanno da padrone per offrire il giusto stacco dalle dirompenti e cazzute andature. La potenza del combo prende sin da subito piede con il brano che segna anche il titolo di questo potente disco “Good Friends Bad Company” dall’effetto micidiale al pari della successiva “Dead City Light”; probabilmente con un impatto diverso ma pur sempre dannatamente intensa è “Revenge” dalla particolare propensione ad offrire attimi più sdolcinati; il groove rende bene l’idea su “Can You Feel My Hate?”, un brano che ricorda un po’ Megadeth e Pantera ma con un impatto assai forte vista e considerata la potenza della ritmica; segue poi la stravagante “Until See Snakes” un condensato tra hard rock e southern nuovamente caratterizzante da buone intuizioni e stacchi significativi; cattiva non poco “Motorhead” un brano vivo ed acceso come le fiamme dell’inferno; apertura acustica con “Life Parade”, un brano hard Rock di tessuto moderno caratterizzato per la maggiore dal suo ritornello cantato; chiude il lavoro “Liver”, altra cannonata hard rock vivo come l’argento, tutto da ascoltare senza mezzi termini. Un esordio con i fiocchi che ci farà sentire ancora per un po’ ben parlare di questa band.

Track by Track
  1. Good Friends, Bad Company 80
  2. Dead City Lights 80
  3. Revenge 80
  4. Can You Feel My Hate? 80
  5. Until See Snakes 75
  6. The Art Of Squirting 75
  7. Motörhead 80
  8. Life Parade 70
  9. Liver 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 12.09.2020. Articolo letto 253 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.