Instigate «Echoes Of A Dying World» (2020)

Instigate «Echoes Of A Dying World» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
11.09.2020

 

Visualizzazioni:
69

 

Band:
Instigate
[MetalWave] Invia una email a Instigate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Instigate [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Instigate

 

Titolo:
Echoes Of A Dying World

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Stefano Borciani :: Vocals;
- Stefano Rossi Ciucci :: Guitars;
- Riccardo Rogari :: Bass;
- Kevin Talley :: Drums;

 

Genere:
Death Metal / Grindcore

 

Durata:
10' 7"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
05.06.2020

 

Etichetta:
Everlasting Spew Records
[MetalWave] Invia una email a Everlasting Spew Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Everlasting Spew Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Everlasting Spew Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Everlasting Spew Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Everlasting Spew Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Everlasting Spew Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Niente male questo Ep dei perugini Instigate, autori di tre brani grindcore death metal dagli esiti devastanti dove cattiveria, intensità e potenza la fanno da padrone nei dieci minuti di ascolto offerti da questo quartetto.
Al di là di una produzione discreta, “Echoes Of A Dying World” si contraddistingue per una prova valida grazie sia corposo growl che ai validi riff in costante mutamento ritmico e tutt’altro che banali nella resa. “Obliteration” fa da apripista con le ottime ritmiche quasi a ricordarci i primissimi Solstice dove decisione e determinatezza fanno tutto il resto; segue poi “Embrace The End”, dalla resa quasi cupa, ma ricco di iniziative e di tanta adrenalina; a chiudere “Atonement”, velocissimo ed unico nel suo genere; distorti compatti, inarrestabile lavoro dietro le pelli offrono in definitiva un lavoro breve ma decisivo al punto da elogiare questa band per qualità e determinazione.

Track by Track
  1. Obliteration 80
  2. Embrace The End 75
  3. Atonement 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 11.09.2020. Articolo letto 69 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.