Prophets Of The Apocalypse «Threshold Of War» (2019)

Prophets Of The Apocalypse «Threshold Of War» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
27.06.2020

 

Visualizzazioni:
90

 

Band:
Prophets Of The Apocalypse
[MetalWave] Invia una email a Prophets Of The Apocalypse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Prophets Of The Apocalypse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Prophets Of The Apocalypse

 

Titolo:
Threshold Of War

 

Nazione:
U.s.a.

 

Formazione:
- Pete :: All instruments;

 

Genere:
Black Metal / Death Metal / Thrash

 

Durata:
58' 4"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.12.2019

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
Dead Pulse
[MetalWave] Invia una email a Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dead Pulse

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Diretto non poco questo disco della one man band dei Prophets Of The Apocalypse in cui ben undici brani si concentrano per un’ora scarsa di ascolto tra thrash, death e qualche puntatina di black metal dando così luogo a questo “Threshold Of War”. Il disco orienta i propri contenuti prevalentemente sulle melodie e su passaggi in mid tempo offrendo un quadro ritmico di tutto rispetto. Stante in ogni caso la semplicità dei contenuti, sostanzialmente il tutto risulta abbastanza orecchiabile mentre la cattiveria dello scream ben si dispone tra un passaggio e l’altro. L’ascolto non offre comunque grandi emozioni, scorre bene ma non fa di certo gridare al miracolo proprio in considerazione della semplicità dei contenuti. Anche l’uscita audio pare diversificarsi, se con i primi due brani “Ashes” e “Maze Of Doom” si ha un effetto più ovattato, “Burn Dead” offre una nitidezza diametralmente opposta pur mantenendo i propri contenuti a regime dei precedenti brani; non male l’esecuzione di “Dead Winter Night” un brano in cui ritmicamente si assiste ad un qualcosa di maggiormente pulito ed espressivo sotto il profilo del cantato; apprezzabile neanche “Never Retreat Never Surrender”, altra proposta ritmicamente valida e coinvolgente mentre la conclusiva “Skye Ablaze” un brano altalenante che sa offrire anche spunti inaspettati. Tirando le somme l’ascolto merita qualche miglioria a cominciare da ciò che può essere il fattore creatività sino a quello di una più motivata fantasia.

Track by Track
  1. Ashes 60
  2. Maze Of Doom 60
  3. Burn The Dead 60
  4. Shield Maiden 55
  5. Trophies Of War 60
  6. Dead Winter Night 65
  7. Hierarchy Of Terror 60
  8. Ancient Wars 55
  9. Never Retreat Never Surrender 55
  10. Crush Thy Enemy 60
  11. Skye Ablaze 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
59

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 27.06.2020. Articolo letto 90 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.