Bad As «Crucified Society» (2020)

Bad As «Crucified Society» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
01.06.2020

 

Visualizzazioni:
456

 

Band:
Bad As
[MetalWave] Invia una email a Bad As [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Bad As [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bad As [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Bad As [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Bad As [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Bad As

 

Titolo:
Crucified Society

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Mattia Martin :: Vocals;
- Alessio “Lex” Tricarico :: Guitars;
- Alberto Rigoni :: Bass;
- Marino De Bortoli :: Drums;

 

Genere:
Metal

 

Durata:
47' 10"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.03.2020

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
Dead Pulse
[MetalWave] Invia una email a Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dead Pulse

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

I metallers Bas Ass sfornano il terzo disco della propria carriera omaggiandoci con tre quarti d’ora di altalenanti ed emozionanti performance frutto dell’ormai consolidata esperienza. Il disco si struttura in dieci brani dove solide strutture ritmiche e un clean estremamente espressivo e multiforme rende tutto particolare. I riff e i refrain del combo deliziano non poco le orecchie di chi ascolta grazie alla freschezza del sound e anche ad una determinante capacità. Già dal primissimo brano “Crucified Society” la band diverte sia ritmicamente ma anche con l’orecchiabilissimo ritornello cantato; oscuro il riff d’apertura di “Endless Race” ma divertentissima nella resa, quasi a ricordarci un po’ l’hard rock scoppiettante degli Skid Row nel ’91. Dal sapore diametralmente opposto per le sue linee quasi bluesy “ Free Falling” altra interessante iniziativa stesa su un apparato ritmico praticamente moderato all’inizio ma di seguito appena più propositivo; seguono poi le dinamiche “Divided” e “Mind Kind” due brani orecchiabili diversi tecnicamente in cui il secondo e maggiormente propositivo e più tecnico del primo, micidiale il lead solo; da ricordare ancora la compatta “Freedom” e “Final Night” un vero macigno, non troppo spinto ma efficiente nell’effetto; è poi la volta della ballad” Believe” che cede il posto alla divertente “Truth” un brano rock anni 60 catapultato con l’adrenalina odierna tra distorti e melodie; conclude “Blackened Tornado” altra buona conferma per questa band rivelatasi ancora una volta con potenziale, adrenalina e tanto divertimento.

Track by Track
  1. Crucified Society 80
  2. Endless Race 80
  3. Free Falling 70
  4. Divided 75
  5. Mind Kind 80
  6. Freedom 70
  7. Final Night 75
  8. Believe 75
  9. Truth 70
  10. Blackened Tornado 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 01.06.2020. Articolo letto 456 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.