Mass Murder «Extreme Extinction» (2020)

Mass Murder «Extreme Extinction» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
09.05.2020

 

Visualizzazioni:
466

 

Band:
Mass Murder
[MetalWave] Invia una email a Mass Murder [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mass Murder [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Mass Murder

 

Titolo:
Extreme Extinction

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Francesco Corcio :: Guitars;
- Alessandro Sarni :: Drum;
- Aurora Corcio :: Bass;
- Aldo Gorgoglione :: Vocals;

 

Genere:
Brutal Death Metal

 

Durata:
22' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.04.2020

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Mi ero già occupato dei Mass Murder in occasione del disco di debutto uscito nel 2015 e indubbiamente la sensazione che mi aveva dato la band allora ha sostanzialmente confermato se non addirittura migliorato le previsioni. Cambiata in parte la line up e l’aggiunta di un quarto elemento, il combo offre un decoroso quanto ottimale secondo disco intitolato “Extreme Exstinction” che concentra al meglio tutto il potenziale della band tra potentissimi riff e folli andature tipiche del miglior brutal death metal. Il cavernoso growl detta legge ma la struttura dei brani assume nel corso dei venti minuti abbondanti di ascolto, una performance tranquillamente paragonabile a Dying Fetus, primi Hate Eternal e via discorrendo; inutile fare presentazioni, la band sa come muoversi e come sfondare al meglio i timpani attraverso le proprie folli ritmiche, prive di freni inibitori e dannatamente distruttive; la macchina da guerra distrugge all’istante ogni minima possibilità di riscatto e non concede tregua forgiando potentissime ritmiche tirate a lustro alternate a contesti appena più moderati ma pur sempre ricchi di variazioni impossibili da annoiare. I brani appena di due minuti ciascuno, rilasciano tutta la propria potenza a cominciare dall’estremo “Extreme Extinction” un concentrato di pura cattiveria tra riff e follia ritmica; non da meno neanche la strepitosa “The Ancient Blade Of Suffering” per la fantasiosa impostazione del riff e della ritmica centrale; una vera potenza invece “Ruthless Judgment” in cui si percepisce anche una rara vena appena melodica; nella conclusiva “Disembowelment Form Impurity” c’è la guest del vocalist Luis Maggio ad offrire la propria performance vocale a supporto del growl. Il disco conferma la già più che discreta impressione dataci con il debutto oggi rimarcata dal raggiungimento di un livello che, per chi ama sonorità estreme come queste, rappresenta una vera soddisfazione.

Track by Track
  1. No Mercy (Intro) S.V.
  2. Extreme Extinction 85
  3. Refused Fate 80
  4. The Ancient Blade Of Suffering 80
  5. Nourished Pain 75
  6. Fed Up 75
  7. Ruthless Judgment 80
  8. Consumed By The Sin 80
  9. Disembowelment Form Impurity (Feat. Luis Maggio) 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 09.05.2020. Articolo letto 466 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.