Hell Obelisco «Cyclopian» (2020)

Hell Obelisco «Cyclopian» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
30.04.2020

 

Visualizzazioni:
290

 

Band:
Hell Obelisco
[MetalWave] Invia una email a Hell Obelisco [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hell Obelisco [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Hell Obelisco

 

Titolo:
Cyclopian

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Doc :: Guitars
Alex :: Drums
Andrew :: Vox
Fraz :: Bass, Guitars

 

Genere:
Heavy Sludge Metal

 

Durata:
27' 26"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
20.03.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

Gran bell’Ep di raccordo per gli Hell Obelisco da Bologna fautori di una musica sludge che nella prima parte dell’Ep è incrociata con il southern rock, e che dalla metà verso la fine invece va più verso il doom rock, per un risultato vario e multi sfaccettato, appagante.
Questo è, in estrema sintesi, “Cyclopian”: un Ep che nei primi due brani suona parecchio southern coi suoni scuri dello sludge, dal tiro potente ma sicuro della opener “Rotten beauty contest”, e con una “Bleeding ground” che conferma questo mood, forse un po’ troppo rimbombante su disco, ma efficace dal vivo, e bisogna aspettare parte di “Der titan” per cominciare a sentire influenze più doom che sostituiscono quelle southern, per un tocco più spettrale e che si massimizza nella conclusiva “Mudrising terror”, il migliore in quanto quello più cattivo e mellifluo. Discreta, ma nulla più che un divertimento, la cover di “Sharp dressed man”, carina ma non certo paragonabile con l’originale.
Insomma: un bel colpo questo degli Hell Obelisco. Se il sound sludge southern doom è quello che fa più per voi, “Cyclopian” costituisce un buon investimento monetario.

Track by Track
  1. Rotten beauty contest 70
  2. Bleeding ground 70
  3. Der titan 70
  4. Sharp dressed man (ZZ top cover) S.V.
  5. Mudrising terror 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 30.04.2020. Articolo letto 290 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.