Andead «Old But Gold» (2020)

Andead «Old But Gold» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Betty Page »

 

Recensione Pubblicata il:
06.04.2020

 

Visualizzazioni:
461

 

Band:
Andead
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Andead

 

Titolo:
Old But Gold

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Andre :: Vox;
- Gianluca Veronal :: Guitar;
- Joe la Jena :: Bass;
- Casio :: Drums;
- Macca :: Guitar

 

Genere:
Punk Rock

 

Durata:
18' 1"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
28.02.2020

 

Etichetta:
IndieBox Music
[MetalWave] Invia una email a IndieBox Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di IndieBox Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Conza Press
[MetalWave] Invia una email a Conza Press [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Conza Press

 

Recensione

Nuovissimo album degli Andead, al quinto lavoro in studio dopo 13 anni di carriera costruita concerto dopo concerto. L’album “Old but Gold” è l’espressione “made in Italy” del punk rock alternativo di matrice americana, e, al confronto con ben più celebrate band d’oltreoceano, di certo non sfigura. Se, infatti, la parte ritmica è quella tipica del punk rock più moderno, la musica degli Andead è caratterizzata da una più spiccata attenzione alla melodia, che la rende gradevole anche per orecchie non avvezze a sonorità più hard. Nel disco, l’espressione più classica dell’alternative è rappresentata dalla track che dà il titolo all’intero Ep, “Old but Gold”, mentre il pezzo più sorprendente è “The Company Regime”, spiritosa e quasi reggaeggiante, nella quale sembra di cogliere degli echi dell’alternative music inglese, sullo stile dei Franz Ferdinand. Discorso a parte anche per il pezzo a mio avviso più riuscito del disco, “Downtrodden”, ballad potente, nella quale le chitarre virano più sull’hard rock che sul punk, e la fanno spiccare al di sopra di tutti gli altri brani, per quanto, indubbiamente, anch’essi di pregevole esecuzione. L’esperienza e gli anni passati on the road, oltre all’ottima produzione, fanno il resto, rendendo questo Ep assolutamente interessante e consigliato a chi ama il genere punk (o semplicemente la buona musica).

Track by Track
  1. Old but Gold 70
  2. Lust for the Road 65
  3. Comfirtably Weak 70
  4. Downtrodden 75
  5. Gratification Breakdown 65
  6. The Company Regime 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Betty Page » pubblicata il 06.04.2020. Articolo letto 461 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.