Atom Made Earth «Severance» (2019)

Atom Made Earth «Severance» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
02.04.2020

 

Visualizzazioni:
235

 

Band:
Atom Made Earth
[MetalWave] Invia una email a Atom Made Earth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Atom Made Earth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Atom Made Earth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Atom Made Earth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Atom Made Earth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Atom Made Earth

 

Titolo:
Severance

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Daniele Polverini :: Vox, Guitars, Synths, Loops, Effects
Lorenzo Giampieri :: Bass, Effects
Daniele Duranti :: Drums, Percussions
Nicolò Borgognoni :: Synths, Vocoder

 

Genere:
Psychedelic Rock / Post Rock / Progressive / Ambient / Drone Doom

 

Durata:
41' 30"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
18.11.2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Doppio Clic Promotions
[MetalWave] Invia una email a Doppio Clic Promotions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Doppio Clic Promotions

 

Recensione

Confermano le aspettative gli Atom Made Earth con il nuovo “Severance”, una band da Castelfidardo e dalla quale mi aspettavo un maggior cantato dopo l’ascolto del precedente “Morning Glory”, ma anche un po’ più di personalità, che vada oltre a qualche richiamo alla musica psichedelica del passato.
Ed infatti “Severance” comincia proprio con questo stile nel primo brano, il cui mood è continuato nel breve brano successivo, ma da qui in poi la personalità della band esce allo scoperto e si rivela in una “Youth” corale e diafana, dove la musica a volte più post e altre più jazz è composta da più componenti che arricchisce i brani, anche se è l’accoppiata “El roi” e “In the glow” a convincermi di più, la prima per un mood cangiante eppure molto fruibile e per nulla astratto, mentre “In the glow” aggiunge un tocco evocativo e maestoso che si eleva a miglior brano del disco nonché uno dei migliori mai scritti dagli AME, con ancora una componente corale sugli scudi che non scade mai nella lagna.
Insomma: “Severance” è un bel passo in avanti rispetto alla pur buona precedente discografia, e lo considero il migliore degli Atom Made Earth poiché è un disco corale ma mai lagnoso, psichedelico ma mai astratto o insulso, e dove musica e voce si intersecano alla perfezione, con buona pace di tanti wannabes di questo genere. Ben fatto e disco raccomandabile, specialmente se siete fan della psichedelia associata alla musica Post.

Track by Track
  1. First of a second split 75
  2. Childhood song 70
  3. Youth 75
  4. From earth with hurt 75
  5. Native - Intermezzo S.V.
  6. El roi 80
  7. In the glow 80
  8. Severance - Outro S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 02.04.2020. Articolo letto 235 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.