Carnageslumber «Sadistic Mechanical Evolution» (2019)

Carnageslumber «Sadistic Mechanical Evolution» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
02.02.2020

 

Visualizzazioni:
498

 

Band:
Carnageslumber
[MetalWave] Invia una email a Carnageslumber [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Carnageslumber [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Carnageslumber

 

Titolo:
Sadistic Mechanical Evolution

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Paolo "Zodd" Sofia :: vocals;
- Salvo Di Marco :: guitars;
- Lorenzo Reina :: drums;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
33' 50"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
25.10.2019

 

Etichetta:
Extreme Metal Music
[MetalWave] Invia una email a Extreme Metal Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Extreme Metal Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Extreme Metal Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Carnageslumber debuttano a suon di death metal forgiando undici tracce per il loro “Sadistic Mechanic Evolution”, un disco con il quale la band non risparmia il proprio estro ispirandosi a Deicide, Morbid Angel, Nile e via discorrendo. Positivamente il lavoro offre una struttura compositiva piuttosto determinata, ottimo il lavoro dietro le pelli, ma indubbiamente la mancanza della seconda chitarra un po’ si fa sentire soprattutto nell’assetto ritmico dove avrebbe indubbiamente apportato una spinta in più magari anche proponendo qualche breve lead. Anche la parte cantata, a parere di chi scrive, non pare molto collimante con il genere tenuto conto della propria forzata impostazione growl che ben fa ravvisare la carenza di un gutturale più naturale e cavernoso. In ogni caso positività, come si accennava, va più che altro riservata alla ispirazione compositiva, mai scontata o banale, ma piuttosto significativa con buone idee e annessi propositi. Gli undici brani scorrono in maniera particolarmente decisa e lasciano comunque ben intuire i richiami delle band surrichiamate come nel caso di “XperimentX” un brano molto in linea con i vecchi Morbid Angel o ancora “Mercurey” in cui imperano i blast beat in maniera follemente atroce; non male il conclusivo “Sideral White Creator” un mix tra stop’n’ go divertente e di buon gusto. Concludendo, il lavoro offre un quadro compositivo di rispetto con idee valide che comunque avrebbero un esito più attraente se con l’apporto di una seconda chitarra e di un growl diversamente impostato e più cattivo.

Track by Track
  1. Termical Visions 60
  2. Vibrating Dead Toungues 60
  3. Versuchspersonen 55
  4. XperimentX 65
  5. Mitochondria 60
  6. Symbiotic Age 60
  7. 3.1 60
  8. Mercur(e)y 60
  9. Herbert 60
  10. Carnageslumber 60
  11. Sideral White Creator 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 02.02.2020. Articolo letto 498 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.