Gothic Stone «Haereticus Empyreum» (2019)

Gothic Stone «Haereticus Empyreum» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
27.01.2020

 

Visualizzazioni:
312

 

Band:
Gothic Stone
[MetalWave] Invia una email a Gothic Stone [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Gothic Stone [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Gothic Stone

 

Titolo:
Haereticus Empyreum

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Gabriele Grilli :: Vocals;
- Salvatore Fallucca :: Rhythm Guitar;
- Vincenzo Mandarano :: Lead Guitar;
- Rodan DiMaria :: Bass;
- Salvo Sicilia :: Drums, Keyboards;

 

Genere:
Occult Metal

 

Durata:
34' 45"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
15.11.2019

 

Etichetta:
Black Widow Records
[MetalWave] Invia una email a Black Widow Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Black Widow Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Efficiente e particolare questo disco dei palermitani Gothic Stone band fondata nel 1991, rimessa in auge solamente nel 2013 e che sforna oggi questo “Haereticus Empyreum”, un concentrato che racchiude in sé oltre ad un caratteristico heavy alla Judas Priest anche miscele di gothic e dark metal. Un qualcosa di ben fatto sinceramente in cui si ravvisa nel corso dell’ascolto delle sei tracce proposte un insieme di elementi che vanno oltre ai comuni generi di solito ascoltati. La band punta forte indubbiamente sulla matrice heavy metal particolare per le atmosfere dark rese oscure dall’ausilio dell’organo che fa indubbiamente una certa differenza. La voce appena paragonabile a quella di Halford, miscela il proprio estro tra lingua italiana e inglese ottimizzandosi tra le moderate andature costantemente ricche come detto di mistero ed oscurità. “Dies Irae” presenta sin da subito quella che è la direzione e la struttura della band tra un potente heavy anni ’80 ’90, e lead solo ad ulteriore cornice; “Caereris Mundus The Necromancer” nuovo assetto tra organo e lenta andatura heavy dove un ottimo lavoro di basso si fa spazio tra le note oscure dell’organo e tra campane avvolgenti. Si prosegue poi con la strumentale “The Time Lord” altro ottimo risultato per la band che si concentra poi con la misteriosa “The Oath Of The Gothic Stone” splendido l’attacco tra le note del synth e della successiva ritmica sprigionata in cui clean fa tutto il resto. La successiva “Luciferiran Dawm” apre come degno sottofondo tipicamente riconducibile ad un film horror di Dario Argento anni ’80 per poi offrire nuova linfa su base heavy incredibilmente accattivante. A chiusura del disco “Sidereus Nuncius”, altro efficentissimo brano che conclama e glorifica non poco questo incredibile disco, diverso, personale e dannatamente heavy. Veramente un’ottima prova per questa band.

Track by Track
  1. Dies Irae 85
  2. Caereris Mundus The Necromancer 85
  3. The Time Lord 80
  4. The Oath Of The Gothic Stone 85
  5. Luciferiran Dawm 85
  6. Sidereus Nuncius 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
82

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 27.01.2020. Articolo letto 312 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.