Mr. Woland «Kerigma» (2019)

Mr. Woland «Kerigma» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
02.01.2020

 

Visualizzazioni:
166

 

Band:
Mr. Woland
[MetalWave] Invia una email a Mr. Woland [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mr. Woland

 

Titolo:
Kerigma

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Simov :: Vox
Il Pupilla :: Guitars, Vocals
GG Rock :: Guitars, Vocals
Millo :: Bass, Vocals
Tiz :: Drums

 

Genere:
Rock & Roll

 

Durata:
31' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2019

 

Etichetta:
Jetglow Recordings
[MetalWave] Invia una email a Jetglow Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Jetglow Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Jetglow Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Jetglow Recordings

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Discreto e nulla più “Kerigma” dei Mr. Woland, una band che fondamentalmente fa un punk/rock a metà tra Turbonegro e tentazioni alla Motorhead prevalenti, con richiami più sporadici a Misfits e a The Clash, e il cui album costituisce un divertimento simpatico, un ripasso di questi generi musicali e nulla più.
È infatti evidente che in questi 31 minuti di punk/rock/metal i nostri non reinventano niente né avevano quell’aspettativa, ma ciò non toglie che “Kerigma” per quanto non male e di certo gradevole, suona comunque generico, un po’ pedestre nella solista di “The ides of march”, sommario nell’up tempo di “Mexico” e nell’andamento di “Margarita”, nonché a volte già sentito, come in una “A breakthrough” anche non male, ma che va inevitabilmente a ricordarci l’arcinota “Ace of spades” o nella più stradaiola “Flaming roads”.
Questo è “Kerigma”: non un disco da disprezzare, senza né infamia né lode, che lascia un po’ il tempo che trova, e che va poco oltre al divertimento dei ragazzi della band. Se siete fan accaniti di questo genere musicale provate a dare una chance a questi ragazzi, ma per quel che mi riguarda non posso che dare una sufficienza politica alla band per scarsa esclusività della proposta musicale.

Track by Track
  1. Stay Tun(a) 65
  2. The ides of march 60
  3. Mexico 60
  4. Margarita 65
  5. A breakthrough 60
  6. Not on sale 65
  7. Hatred 60
  8. Flaming roads 60
  9. Sex o.s. 65
  10. Rainproof 60
  11. Father pyo 55
  12. Walk on 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 02.01.2020. Articolo letto 166 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.