Alive «Lookin' For a Future» (2019)

Alive ĞLookin' For A Futureğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Susie Ramone »

 

Recensione Pubblicata il:
17.09.2019

 

Visualizzazioni:
105

 

Band:
Alive
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Alive [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Alive [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Alive [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Alive

 

Titolo:
Lookin' For a Future

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Giuseppe Ricciolino, lead guitar; Marco Patrocchi, vocals; Mattia Tibuzzi, bass; Dario Di Pasquale drums, Simone Aversano, rhythmic guitar.

 

Genere:
Hard Rock

 

Durata:
38' 8"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
29.03.2019

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Un sound che spazia dall’hard rock all’heavy metal e un ricco background musicale che lo influenza: è lo stile degli Alive, band romana che ha esordito nel marzo del 2019 con l’album “Looking for a Future”, pubblicato dalla Volcano Records. Fondata da chitarrista solista Giuseppe Ricciolino, la band dimostra talento e grinta da vendere, ottimi presupposti per costruire un sound più unitario ed originale. Gli altri membri degli Alive sono Marco Patrocchi alla voce, Mattia Tibuzzi al basso, Simone Aversano alla chitarra e Dario Di Pasquale alla batteria che, insieme al bravissimo chitarrista Giuseppe Ricciolino, convergono verso un progetto musicale che può portare lontano, a patto di lavorarci sopra. Molte, forse troppe, infatti, sono le influenze – tutte espresse - delle stelle del rock – dai Guns ‘n’Roses, ai Bon Jovi, dai Metallica ai Megadeth, passando per il Led Zeppelin, convergenti nel sound degli Alive, che, appunto, hanno bisogno di trovare una loro caratterizzazione specifica. Ma si tratta di un album d’esordio e questa eterogeneità è comprensibile.
“Looking for a Future” inizia con “Hated If”, song caratterizzata da un sound generale e da una costruzione delle linee vocali stile Led Zeppelin. L’assolo di chitarra alla Malsmsteen è spettacolare, i cori non s’incastrano benissimo nel tessuto della canzone ed il ritornello risulta un po’ ripetitivo. Purtroppo la voce non è registrata benissimo: in quasi tutte le canzoni dell’album, infatti, si avverte “lontana” rispetto agli strumenti e ai cori e non viene valorizzata come dovrebbe. Dopo “I Don’t Follow”, canzone Metallica style, c’è “Money & Control”, bel brano che presenta inserti e scale di basso jazzate molto gradevoli, innestate su una trama hard rock alla Guns ‘n’ Roses. L’influenza dei Guns si avverte chiaramente anche in “Leave Me”, song dalla melodia lineare che vira verso una costruzione alla Bon Jovi, riscontrabile anche nella tipologia dei cori. Dopo “Stand Up”, bella ballata che richiama sonorità tipicamente americane, c’è “Looking for a Future”, song che dà il titolo all’album. Tra assoli di chitarra fulminanti e cori maschili non molto appropriati, la canzone non appare molto ispirata, ma il livello generale dell’album è alto, sia dal punto di vista tecnico che compositivo. Molto fluida, invece, appare “Our Last Time”, che ricorda i Guns ‘n’ Roses prima maniera ma anche gli ZZTop nella sua costruzione: qui i cori sono finalmente ben amalgamati. “Stay Around” e “No”, invece, appaiono confuse perché spaziano per troppi generi diversi senza trovare un fil rouge originale e unitario, ma vengono “salvate” dagli assoli di Ricciolino. L’album degli Alive si conclude, poi, con la ballata in pulito In My Nights, che risulta un po’ monotona. L’esordio della band romana resta comunque buono e di alto livello: ci sono tutti i prodromi per la realizzazione di un sound originale targato unicamente Alive.

Track by Track
  1. Hated If 75
  2. I Don’t Follow 50
  3. Money & Control 70
  4. Leave Me 75
  5. Stand Up 70
  6. Lookin’ For a Future 65
  7. Our Last Time 80
  8. Stay Around 70
  9. NO 70
  10. In My Nights 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Susie Ramone » pubblicata il 17.09.2019. Articolo letto 105 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.