Kavod «Wheel Of Time» (2019)

Kavod «Wheel Of Time» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
09.08.2019

 

Visualizzazioni:
117

 

Band:
Kavod
[MetalWave] Invia una email a Kavod [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kavod [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Kavod

 

Titolo:
Wheel Of Time

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Edoardo :: Guitars
Francesco :: Bass and Vocals
Alessandro :: Drums

 

Genere:
Stoner Doom

 

Durata:
15' 4"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
13.04.2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ep di debutto gratuitamente scaricabile per i debuttanti Kavod, una band che in circa 15 minuti ci condensa un trio di brani doom da perfetta meditazione, dove dei suoni atmosferici e abbastanza dilatati non vanno mai a suonare sopra le righe. Neanche quando, come nel secondo brano, si rinviene da un doom dilatato a qualcosa di più ritmico. Aggiungete a tutto una voce minimale e cantilenante, che ama dare un risultato corale ai brani piuttosto che cantare propriamente, nonché un feeling meditativo che sembrerebbe proprio essere il trademark del gruppo, ed eccovi i Kavod in questo “Wheel of time”.
Certo, non sarà qualcosa di chissà quanto personale o mai sentito prima, ma comunque i Kavod per essere al primo Ep dimostrano di saper già disegnare un buon soundscape, che eccelle in “Samsara” specialmente, il miglior brano dei tre, per un risultato che riesce ad essere sognante senza suonare come quel sound Post sicuro ma annacquato e con lungaggini e durando il giusto. Come unico sviluppo che proporrei alla band, dico che vorrei sentire effetti anche alla voce, per accentuare questa coralità che sembra essere un altro trademark dei Kavod. Sarebbe interessante da sentire qualcosa che non sia il solito stramaledetto eco o riverbero. Ma queste sono solo opinioni mie. Chi ama il doom più meditativo dia un ascolto a questo Ep dei Kavod. Voto un po’ tirchio di punti per la brevità della release, che verranno recuperati con le future release se le consegne saranno rispettate.

Track by Track
  1. Samsara 70
  2. Absolution 70
  3. Mahatma 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 09.08.2019. Articolo letto 117 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.