Dayslived «Flectar» (2019)

Dayslived «Flectar» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
30.07.2019

 

Visualizzazioni:
184

 

Band:
Dayslived
[MetalWave] Invia una email a Dayslived [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dayslived [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dayslived

 

Titolo:
Flectar

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Monik Fennelles :: Vocals
Marco Allemandi :: Guitars
Matteo Sabetta :: Piano, Keys
Thor Jorgen Aesir :: Bass
Gaetano Pira :: Drums

 

Genere:
Heavy Rock

 

Durata:
55' 3"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
19.04.2019

 

Etichetta:
Rockshots Music
[MetalWave] Invia una email a Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Rockshots Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Gran bel secondo disco per i Torinesi Dayslived, che con “Flectar” ci propongono un bell’esempio di Progressive rock/metal costantemente ispirato e con una predilezione per le atmosfere solari, che per la maggior parte suona molto personale, a parte forse qualche richiamo ai Porcupine Tree.
Basta veramente poco a farti ammirare questo “Flectar”, con l’inizio di “Another start” che ti colpisce per l’intensità del mood proposto, graziato dalla voce di Monik che marchia a fuoco i brani, dandogli quella giusta carica in più, e con una disinvoltura che si nota sia quando i brani sono più solari e orientati al rock, sia quando puntano ad un mood più metal e ombroso come in “Triora”, passando per degli up tempos di “Along your miles” in cui si conficcano molto bene degli stilemi blues che però ci stanno benissimo. Davvero notevole. Il tutto per un crescendo di emozioni intense ma scorrevoli dal tiro molto buono, che sfociano nella conclusiva “Mater Musica”, ovvero 10 minuti e passa di un brano che fa da vera e propria summa compositiva del disco, e che scorrono lisci come l’olio e senza nessun intoppo. Il disco è lungo, ma non te ne accorgi affatto, e quando finisce, ti ritrovi allibito dal fatto che 55 minuti di musica sono passati in maniera così naturale, oltre che con un sorriso in faccia.
Insomma, “Flectar” dei Dayslived è un gran bel disco progressive, non c’è che dire. Davvero consigliabile per i fan del progressive, meglio ancora se con una spolveratina di metal sopra ad esso.

Track by Track
  1. Another start 80
  2. Flectar - Intermezzo S.V.
  3. Along your miles 85
  4. Triora 85
  5. My angel said 80
  6. Touching the clouds 75
  7. Their violent game 70
  8. Dark exile 75
  9. Behind my skin 80
  10. Non frangar - Intermezzo S.V.
  11. Mater musica 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 30.07.2019. Articolo letto 184 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.