Obszon Geschopf «Master of Giallo» (2018)

Obszon Geschopf «Master Of Giallo» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
27.06.2019

 

Visualizzazioni:
145

 

Band:
Obszon Geschopf
[MetalWave] Invia una email a Obszon Geschopf [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Obszon Geschopf [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Obszon Geschopf

 

Titolo:
Master of Giallo

 

Nazione:
Francia

 

Formazione:
Kelleci Remzi :: Vocals, Composer
Matthieu Merklen :: Guitars, Bass

 

Genere:
Horror Groove Metal 90's

 

Durata:
48' 35"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
31.10.2018

 

Etichetta:
Dark Star Records
[MetalWave] Invia una email a Dark Star Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dark Star Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dark Star Records

 

Distribuzione:
Sony Music
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sony Music
Universal Music Distribution

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Chi sono gli Obszon Geschopf? Un gruppo da Lille che con questo “Master of Giallo” arriva al proprio settimo album con ospiti da Kreator, Cradle of Filth, Pro pain, Annihilator etc etc etc, e che ci propone un solidissimo esempio di Industrial Metal, la cui ricetta si traduce semplicemente in un mix tra White/Rob Zombie (prevalente), decadentismo alla Type 0 Negative e un po’ di groove metal. Né più né meno.
Il tutto per un risultato probabilmente non dei più variegati o poliedrici a livello di sound (si sta tra vari stadi di fusione dei due generi ma non si fa una nota fuori da questo seminato), ma poco ci importa se poi il risultato consiste in 10 mine che non perdono un colpo per tutto l’album, che ti conquistano con il loro andamento, e che ti ridanno quella giusta scarica di adrenalina dettata dalla chitarra solista, che improvvisamente compare sulla scena e dona la marcia in più. Questo è quanto, e tanto basta per farci apprezzare gli OG, sia quando vanno molto sul groove di “April fool’s massacre”, sia quando si usa un mood alla Manson con qualcosa dei Depeche Mode in “The moon watches when I kill”, passando per l’electro rock anni 80 di “The black gloves of terror” fino al totale opposto dell’industrial di “Giallo forever” e del rock più semplice ma mai fuori contesto di “Murderock”. Il tutto per un risultato ineccepibile e fatto davvero molto bene, di sicuro effetto e solidissimo. Poi certo, le voci sono un pochino troppo coperte nel mix complessivo e in generale la qualità sonora mi sembra un po’ pasticciona, ma poco c’importa se i risultati sono questi.
Se l’industrial rock è il vostro genere, “Master of giallo” degli Obszon Geschopf rappresenta un acquisto molto consigliabile.

Track by Track
  1. The new york ripper 75
  2. April fool's massacre 75
  3. Body pieces 80
  4. Murderock 80
  5. The moon watches me when I kill 75
  6. The black gloves of terror 80
  7. My scalpel dances at midnight 80
  8. The death kiss 75
  9. Shadow of the Hat Killer's knife 75
  10. Giallo forever 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 27.06.2019. Articolo letto 145 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.