Moonlight Haze «De Rerum Natura» (2019)

Moonlight Haze ĞDe Rerum Naturağ | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
07.06.2019

 

Visualizzazioni:
198

 

Band:
Moonlight Haze
[MetalWave] Invia una email a Moonlight Haze [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Moonlight Haze [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Moonlight Haze

 

Titolo:
De Rerum Natura

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Chiara Tricarico: vocals
Giulio Capone: drums, keyboards
Marco Falanga: guitars
Alberto Melinato: guitars
Alessandro Jacobi: bass

 

Genere:
Symphonic Power Metal

 

Durata:
50' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
21.06.2019

 

Etichetta:
Scarlet Records
[MetalWave] Invia una email a Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Scarlet Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Moonlight Haze nascono nel 2018 grazie all’unione di persone di talento che hanno fatto parte, o fanno tutt’ora parte, di band che hanno ottenuto notevole successo (Temperance, Elvenking, Teodasia, giusto per citarne alcune).
Questo progetto si pronuncia quindi denso di significato e le aspettative sono piuttosto elevate. Il genere è un metal sinfonico con sfumature power e un accenno di folk, ma il nostro ascolto non deve mai porsi troppi vincoli altrimenti si parte prevenuti e non ci si lascia trasportare dalla musica come forma d’arte di primaria importanza.
Si parte con To the Moon and back, una di quelle canzoni che ti rapiscono dal primo ascolto: ha una melodia piacevole, Chiara è una cantante notevole e il bilanciamento tra energia e dolcezza è ben calibrato.
Ad Astra e Odi et Amo si caratterizzano per un sound accattivante e un ritornello catchy che ci farà ben comprendere la carica dei Moonlight Haze.
The butterfly effect è il primo singolo estratto grazie al suo interessante impatto: piacevole, ma non banale, Chiara fa un ottimo lavoro interpretativo, melodico e caratteristico.
Time è più veloce, il ritmo è serrante, coerentemente con il titolo, presenti tracce operistiche, ha uno stile accostabile al symphonic di band come Nightwish di qualche anno fa, apprezzabile una breve parte di cantato in italiano.
Dark corners of myself ha una durata notevole (quasi nove minuti) e probabilmente è una delle song più complesse: tempi diversi, sviluppi inaspettati, grande intensità tecnica.
In A restless mind Chiara utilizza appieno la sua versatilità vocale passando dal cantato lirico al “normale” con una facilità impressionante, il tutto in un’atmosfera introspettiva.
Altro brano di spicco per la melodia piacevole è Deceiver, ti basta un ascolto e ti rimane in testa; A Shelter from the storm rappresenta l’immancabile ballad, un pò più ritmata, ma comunque riflessiva e delicata, perfettamente coerente con il resto del disco.
Goddess conclude quest’opera epica che ha uno stile che a tratti mi ha ricordato i Vision Divine (non so bene perché), comunque bella intensa, soprattutto da palco.
De Rerum Natura è un masterpiece made in Italy che non dovete farvi sfuggire, persino la cover sprizza personalità. E’ intenso, ogni traccia si insinuerà prepotentemente nella vostra testa, ma è anche suonato con grazia e cuore, c’è tanta passione dentro. Se siete amanti del genere, non rimarrete delusi nemmeno peer un secondo da questo ascolto.

Track by Track
  1. To the moon and back 85
  2. Ad astra 85
  3. Odi et amo 85
  4. The butterfly effect 85
  5. Time 80
  6. Dark Corners of myself 80
  7. A restless mind 85
  8. Deceiver 85
  9. A shelter from the storm 80
  10. Goddess 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
83

 

Recensione di reira » pubblicata il 07.06.2019. Articolo letto 198 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.