Eva Can't «Febbraio» (2019)

Eva Can't «Febbraio» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
27.05.2019

 

Visualizzazioni:
277

 

Band:
Eva Can't
[MetalWave] Invia una email a Eva Can't [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Eva Can't [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Eva Can't

 

Titolo:
Febbraio

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Simone Lanzoni :: Vocals, Guitars
Luigi Iacovitti :: Guitars
Andrea Maurizzi :: Bass
Diego Molina :: Drums

 

Genere:
Progressive Dramatic Metal

 

Durata:
24' 26"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
15.02.2019

 

Etichetta:
My Kingdom Music
[MetalWave] Invia una email a My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di My Kingdom Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Altro centro secco per i Bolognesi Eva Can’t, un gruppo che si sta facendo notare sempre più con questo mix molto particolare tra metal, qualcosa di Post e Alternative. Il che non sembra chissà che detto così, ma credetemi: gli Eva portano il tutto ad un livello superiore.
Infatti, se è facile suonare musica post o alternative ma con uno strumento fuori contesto, o con tutto troppo appiattito a livello di feelings, gli Eva Can’t risolvono questo problema con una caratteristica dimenticata in questo genere: la cantabilità, che porta “Vermiglia” da un buon brano alternative post a qualcosa di molto comunicativo grazie a una linea vocale che aggiunge musicalità, fino a rendere il brano molto caratteristico. Ed è proprio il cantante che marchia a fuoco il trademark degli Eva Can’t, con una “Candele” che all’inizio va a ricordare qualcosa delle astrazioni sonore di Battiato (lo so, è un grosso paragone, ma per me ci sta), per poi evolvere in un brano dove musica Post e riffs veri vanno a convivere molto bene, come testimoniato anche nella title track, un brano dalla forte carica emotiva pronta da essere apprezzata. E tutto è così amalgamato che anche quando gli Eva Can’t usano un po’ più elementi metal estremo riescono a non suonare fuori contesto; questa soluzione stilistica normalmente la odio in quanto quasi sempre evitabile, eppure anche qui funziona, pur non essendo imprescindibile.
In conclusione: si parla tanto di personalità musicale e non si sa come e dove cercarla, si snobbano definizioni musicali inventate che alla fine risultano solo essere molto spesso supercazzole, e negli Eva Can’t questo c’è. “Febbraio” è musica pronta da essere ascoltata ed apprezzata da chi come me da tempo cerca qualcosa di melodico ma non per forza di cose moscio (aggettivi che ormai si somigliano sempre di più, in musica). Ignorare questo gruppo sarebbe un crimine, anche se questo è solo un Ep.

Track by Track
  1. Februus 75
  2. Vermiglia 85
  3. Candele 85
  4. Febbraio 85
  5. Finale 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
84

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 27.05.2019. Articolo letto 277 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.