Obscura Qalma «From The Sheol To The Apeiron» (2019)

Obscura Qalma «From The Sheol To The Apeiron» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
27.05.2019

 

Visualizzazioni:
380

 

Band:
Obscura Qalma
[MetalWave] Invia una email a Obscura Qalma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Obscura Qalma

 

Titolo:
From The Sheol To The Apeiron

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Sirius :: guitar, vocals;
- Res :: drums;
- Sartorius :: guitar;
- Theo :: bass;

 

Genere:
Symphonic Death Metal

 

Durata:
17' 12"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
05.04.2019

 

Etichetta:
Metal Scrap Records
[MetalWave] Invia una email a Metal Scrap Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Metal Scrap Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Metal Scrap Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Metal Scrap Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Metal Scrap Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
First Of All Agency
[MetalWave] Invia una email a First Of All Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di First Of All Agency

 

Recensione

Veramente una buona presentazione questo primissimo Ep dei veneziani Obscura Qalma, intitolato “From The Sheol Of Aperion” e contenente quattro tracce di death metal sinfonico capaci di mettere sin da subito a proprio agio l’ascoltatore tra sonorità e ritmiche compatte con esiti altrettanto micidiali. L’Ep segna in sostanza una dinamica strutturale assolutamente coesa dove spazio per falde o piccoli errori da principianti non trovano spazi di critica; anche l’apparato sinfonico risulta ben architettato forte anche dell’ottimo sound sfornato dal combo attraverso chitarre imponenti e riff da capogiro. L’apertura di “Misanthropic Perception” subito detta regola e lascia ben intendere le prospettive della band per i restanti tre brani; anche “Apokalepse” mette a pieno le sinfonie attraverso un aspro e dinamico death metal con andatura parallela tra chitarre e batteria ma allo stesso tempo ben differenziata; apertura cupa condizionata da un sottofondo di chitarra in arpeggio sommersa da distorti e quant’altro è “Roots Of Evil”, altra buona riuscita le cui melodie vanno a caratterizzarne la componente strutturale coadiuvate anche dal buon growl che effettua un ottimo lavoro; conclude l’Ep “Haze Of Tormentor” dove un nuovo arpeggio, questa volta nuovamente avvolto da un qualcosa di industrial, si scatena nuovamente per offrire un altro buon risultato da ascoltare e riascoltare. L’Ep si rileva pregno sia di cattiveria che contemporaneamente un’altrettanta buona capacità al punto tale da dare senza mezzi termini il benvenuto nella scena underground nazionale agli Obscura Qalma.

Track by Track
  1. Misanthropic Perception 75
  2. Apokalepse 80
  3. Roots Of Evil 80
  4. Haze Of Tormentor 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 27.05.2019. Articolo letto 380 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.