Toolbox Terror «Unidentified Flesh Object» (2019)

Toolbox Terror «Unidentified Flesh Object» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
27.05.2019

 

Visualizzazioni:
421

 

Band:
Toolbox Terror
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Toolbox Terror [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Toolbox Terror [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Toolbox Terror

 

Titolo:
Unidentified Flesh Object

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Matteo Bordino :: Vocals, Chainsaw and Murders;
- Roberto Lucanato :: Lead Guitar, Stabs, Violent Behaviors;
- Andrea Giordano :: Rhythm guitar, Lethal Injections, Amputations;
- Luca Bordino :: Drums, Decapitations, Acid Baths;
- Sergio Biancanelli :: Bass, Disfigurements, Mental Derangement;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
43' 54"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.02.2019

 

Etichetta:
Masd Records
[MetalWave] Invia una email a Masd Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Masd Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ottimo è il contenuto di questo secondo full lenght del death metallers Toolbox Terror un disco che nella sua modernità e potenza offre alcuni richiami anche di matrice più grind; in ogni caso, ciò che segna indubbiamente il punto forte del lavoro è la micidiale compattezza del sound, ricca tra l’altro di moltissimi melodici che ne facilitano l’ascolto, brano dopo brano, dando prova di estrema maturità e prontezza. Il disco, “Unidentified Flesh Project” si presenta in maniera molto diretta permettendo all’ascoltatore di assimilare al meglio ogni singolo passaggio data anche la buona produzione che ne amplifica non poco gli effetti. Riff estremamente energici danno costante impulso a ritmiche dinamiche con contenuti tutt’altro che scontati e sempre pronti ad effettuare cambi più repentini. L’ascolto apre con il potente “Violent Behavior”, un brano molto carico di groove, almeno in apertura, all’interno dei quali ottimi refrain e melodici di chitarra anche oscuri se vogliamo, contestualizzano e anticipano gli effetti di una ritmica scatenata impossibile da ignorare; sorte analoga, ma decisamente con una maggiore prontezza e compattezza, è “Toolbox Terror” mentre la successiva “Maniac”, pur offrendo melodici iniziali offre una ingente quanto ottimale proposta ritmica, ghiotta ancora una volta tra repentini mutamenti ritmici da assaporare nota dopo nota; l’ottimo growl ovviamente mai si risparmia tra eccellenti performance in assetto anche gutturale e brutale; splendida l’apertura di “Not Dead Yet” altro punto forza del lavoro, molto sinergico, una via di mezzo tra Carcass e Deicide che anticipa il più sobrio, almeno in apertura, “Hanged Drawn And Quartered”, caratterizzato tra una ritmica imponente appoggiata su un motivo acustico di chitarra cupo e d’effetto; è poi la volta dell’ intermezzo acustico di “Letheon” pronto ad innescare la miccia di “Doppelganger”, altra esplosiva realize di questo disco, con tanti pregi e 0 difetti; è poi la volta dei successivi “Bloodbath” e “Chop Until You Drop” altri due potentissimi brani ritmicamente dinamici compatti e brutali; non male neanche “U.F.O.” che si mantiene sulla linea dei precedenti con incredibili assetti ritmici; molto melodico è poi anche “All I See Are Corpses” che si alterna a mattanze ritmiche estremamente divertenti nei contenuti; si giunge poi alla conclusiva “Heritage Of Horror” altro punto forte del disco da assaporare senza il minimo dubbio. Un disco di inaudita potenza ritmica, di logica, d’effetto e di quanto basta per promuovere a pieni voti la band.

Track by Track
  1. Violent Behavio 75
  2. Toolbox Terror 80
  3. Maniac 80
  4. Not Dead Yet 80
  5. Hanged Drawn And Quartered 80
  6. Letheon S.V.
  7. Doppelganger 75
  8. Bloodbath 75
  9. Chop Until You Drop 80
  10. U.F.O. 80
  11. All I See Are Corpses 80
  12. Heritage Of Horror 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 27.05.2019. Articolo letto 421 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.