Cleisure «Hydrogen Box» (2019)

Cleisure «Hydrogen Box» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
05.05.2019

 

Visualizzazioni:
138

 

Band:
Cleisure
[MetalWave] Invia una email a Cleisure [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cleisure [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Cleisure [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Cleisure

 

Titolo:
Hydrogen Box

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Terenzio Procaccino :: lead vocals,guitar;
- Cristian Zicola :: bass;
- Mattia Procaccino :: drums, backing vocals

 

Genere:
Alternative Rock / Shoegaze

 

Durata:
29' 14"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2019

 

Etichetta:
Overdub Recordings
[MetalWave] Invia una email a Overdub Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Overdub Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Overdub Recordings

 

Distribuzione:
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Con un genere che nuovamente tende a varcare la linea di confine della materia trattata da questa web magazine, debuttano su OverDubRecords i Cleisure con il loro “Hydrogen Box”, un disco che attraversa tra ritmiche più o meno tenaci attraverso passaggi soft che richiamano non poco la commistione tra rock anni 60’, indie britannico e shoegaze; i dieci brani offerti scorrono abbastanza bene anche se in definitiva il timbro vocale in lingua inglese sembra un po’ impostato e poco naturale ma nonostante ciò comunque, il trio si dimena sul genere con tutto il proprio potenziale dando comunque prova di inventiva e di divertimento soprattutto per chi ama sonorità del genere. Il sound per l’appunto, è molto semplice, piuttosto rara risulta la presenza di effetti essendo in presenza solo di batteria, chitarra, basso e ampli; l’apertura dei brani è prevalentemente offerta da riff di base efficaci che difficilmente tendono alla distrazione quanto piuttosto a rimanere radicati sino in fondo in attesa della fine dell’ascolto. Anche se molti brani offrono un quadro quasi riconducibile allo ska come genere, i Cleisure riescono ad amalgamare al loro interno le correnti sopra descritte rendendo il tutto abbastanza personalizzato e difficilmente vittima di falde o errori, questo soprattutto in considerazione del fatto che questo progetto nasce dalla collaborazione di tre musicisti appartenenti a precedenti, diverse realtà musicali. Tirando in definitiva le somme possiamo dire che “Hydrogen Box” musicalmente offre profili di coinvolgimento abbastanza rilevanti ma personalmente non pare troppo coinvolgente sulla proposta del clean che, a parere di chi scrive, pare un po’ troppo impostato e poco naturale.

Track by Track
  1. Broken Tiles Are Attracting The Mailbox 65
  2. Locked In A Pocket 60
  3. The Illusion Lies But You'Re Still A Machine 60
  4. Terror-Struck 65
  5. Pollution 60
  6. Maze Marauder 65
  7. Whay 60
  8. Television Is A Trap For Kids 60
  9. Master Attack 60
  10. Across The Storm Alk 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
63

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 05.05.2019. Articolo letto 138 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.