Not Yet Fallen «Homebound» (2018)

Not Yet Fallen «Homebound» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
05.05.2019

 

Visualizzazioni:
202

 

Band:
Not Yet Fallen
[MetalWave] Invia una email a Not Yet Fallen [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Not Yet Fallen [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Not Yet Fallen [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Not Yet Fallen [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Not Yet Fallen

 

Titolo:
Homebound

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Francesco :: Vocals
Luigi :: guitar
Emmanuel :: guitar
Andrea :: bass
Davide :: drums

 

Genere:
Melodic Death Metal / Metalcore

 

Durata:
18' 21"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
16.11.2018

 

Etichetta:
Indelirium Records
[MetalWave] Invia una email a Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Indelirium Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Non male questo nuovo Ep dei Padovani Not yet fallen, che con questo “Unbound” ci propongono circa 18 minuti e mezzo di ciò che loro definiscono Metal/Hardcore, definizione che mi trova abbastanza d’accordo, e che nello specifico consiste in una musica che incrocia dell’hardcore (predominante) con del metalcore soprattutto, e alcune venature più melodeath, il tutto per un risultato gradevole, che convince principalmente nella parte centrale, con una “Survivalist” che si esalta per una maggiore dinamicità delle chitarre e per una certa vivacità ritmica, anche se trovo “Countless steps” il brano più riuscito, in quanto più moody e vagamente malinconica, capace dunque di elevare questo lavoro in quanto a personalità, per poi sfociare nella conclusiva “A Catharsis II”, un brano che comincia in maniera nettamente più dissonante e post-HC oriented, per poi proseguire verso un mood maggiormente metalcore verso la seconda metà del brano, dove appaiono anche soluzioni più interessanti di chitarra solista.
Insomma: non un lavoro lungo, ma comunque soddisfacente, che testimonia un buon stato di grazia dei Not Yet Fallen, band capace di far trasparire il mood delle canzoni, il tutto accoppiato ad una certa vivacità ritmica. Non possiamo fare altro che aspettare il nuovo disco.

Track by Track
  1. Lone walker 70
  2. The lesser evil 70
  3. Survivalist 70
  4. Countless steps 75
  5. A catharsis I 65
  6. A catharsis II 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 05.05.2019. Articolo letto 202 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.