Heidra «The Blackening Tide» (2018)

Heidra «The Blackening Tide» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Fleshrequiem »

 

Recensione Pubblicata il:
23.04.2019

 

Visualizzazioni:
94

 

Band:
Heidra
[MetalWave] Invia una email a Heidra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Heidra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Heidra

 

Titolo:
The Blackening Tide

 

Nazione:
Danimarca

 

Formazione:
Morten Bryld - Vocals, acoustic guitar
Martin W. Jensen - Lead and rhythm guitars
Carlos G.R. - Lead and rhythm guitars
Dennis Stockmarr - Drums
James H. Atkin - Bass

 

Genere:
Folk / Viking Metal

 

Durata:
42' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.10.2018

 

Etichetta:
Time To Kill Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Time To Kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Time To Kill Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Questi signori di Copenaghen sono alle prese con la loro seconda fatica dal nome "The Blackening Tide" e richiamano abbastanza le sonorità degli Ensiferum solo più tendenti al classico riffing dell'Heavy Metal tradizionale. Piacevole produzione e songwriting il cui vocalist si destreggia discretamente tra acido screaming e cantato melodico che contribuisce a rendere le atmosfere di questo disco particolarmente epiche con l'ausilio di un deciso background sinfonico. Non stiamo parlando di un capolavoro di originalità poichè la loro è una proposta sufficientemente battuta sia dal punto di vista del sound che da quello delle tematiche ma la gradevolezza del prodotto è abbastanza tangibile pur essendoci forti richiami a vecchie dinamiche e soluzioni di decenni addietro.
Dal punto di vista del dinamismo mi sento di dire che i brani riescono a spaziare anche in maniera molto sensata tra mood più da canto solenne e guerresco ad impeti di blast beat e cantato graffiante che non dà un'idea di dissociazione dalla vena "power del progetto ma bensì si incastra creando un'anima in grado di esprimere più colori del suo essere e scongiura molto bene il pericolo di noia durante l'ascolto. Un'abile proposta che consiglio a ventaglio da i fan del power fino addirittura agli affezionati del pagan. Se vi piace l'ambientazione fantastica e battagliera non farete fatica ad immergervi in "the blacjìkening tide"

Track by Track
  1. Dawn 70
  2. The Price In Blood 70
  3. Rain Of Embers 70
  4. Lady Of The Shade 70
  5. A Crown Of Five Fingers 70
  6. The Blackening Tide 70
  7. Corrupted Shores 70
  8. Hell's Depths 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Fleshrequiem » pubblicata il 23.04.2019. Articolo letto 94 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.