Suite 101 «Dove Tutto Brucia» (2019)

Suite 101 «Dove Tutto Brucia» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
15.04.2019

 

Visualizzazioni:
252

 

Band:
Suite 101
[MetalWave] Invia una email a Suite 101 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Suite 101 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Suite 101 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Suite 101

 

Titolo:
Dove Tutto Brucia

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Mario Titolo :: vox
Tony Titolo :: guitars
Daniele Radavero :: bass
Fabrizio Diotaiuti :: drums

 

Genere:
Post Hardcore / Grunge / Nu Metal

 

Durata:
13' 42"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ep di debutto per i Genovesi Suite 101, un gruppo del tutto estraneo al metal da Genova, che in quasi 14 minuti ci propone 4 tracce di ciò che loro chiamano sulla loro pagina FB un mix tra Post HC, grunge e nu metal, e che io invece chiamo rock alternative contaminato, con un po’ di punk/HC e di grunge, e niente di nu metal.
Una release dunque molto diversa da ciò che qui su metalwave normalmente si tratta, ma che riesce a farsi notare nella opener “Homo homini mostrum”, un brano dove il rock basilare del loro gruppo viene affiancato all’hardcore e al grunge, ma con una vocalità che devia il mood rendendolo più sperimentale, e che contribuisce a rendere questo anche il brano migliore dei quattro in quanto quello più strampalato e riuscito meglio di una “Romantica” non male, ma che alla fine fa molto uso del punk e dello screamo, o di “Nocebo”, la più alternative, mentre la conclusione è affidata a “Perpetua”, un brano più calmo e melodico, che contro bilancia un Ep dalle melodie spezzate e scomposte.
Insomma: forse non così spaccamontagne e di certo ci sono margini di miglioramento in quanto a compattezza delle influenze, ma ciò non toglie che “Dove tutto brucia” dei Suite 101 è un disco interessante come inizio, consigliabile agli amanti delle sonorità rock, punk e grunge sperimentali.

Track by Track
  1. Homo homini monstrum 70
  2. Romantica 70
  3. Nocebo 70
  4. Perpetua 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 15.04.2019. Articolo letto 252 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.