Kamion «Gain» (2018)

Kamion «Gain» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
13.04.2019

 

Visualizzazioni:
217

 

Band:
Kamion
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kamion

 

Titolo:
Gain

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Dodo :: Vox;
- Paul :: Lead guitar;
- Patch :: Rythm guitar;
- Lux :: Bass;
- Dan :: Drums;

 

Genere:
Heavy'N'Roll

 

Durata:
30' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
12.10.2018

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Atomic Stuff
[MetalWave] Invia una email a Atomic Stuff [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Atomic Stuff

 

Recensione

Diretta come un frontale per l’appunto, è la prova dei Kamion che sin dall’artcover lasciano intendere la loro indiscussa determinatezza e potenza resa in queste otto tracce di “Gain”, disco di debutto di matrice hard’n’heavy di cui possiamo essere soddisfatti sin dai primi istanti d’ascolto. Non a caso la prova della band si incentra in un rock appropriato, forte e maledettamente coinvolgente dove riff rocciosi e ritmiche di livello offrono una divertente ed appagante resa. L’heavy proposto dalla band si risolve in una resa molto diretta e difficilmente blanda, tipica in sostanza di alcune band nazionali di cui possiamo andare fieri e a cui questi ragazzi si possono tranquillamente aggregare; pur trattandosi di un’autoproduzione la band riesce ad offrire una più che buona resa e indubbiamente se questi sono i presupposti, in versione live dovrebbe essere un vero e proprio spasso assistere alle performance del combo. Se con i primi due brani “The Reaper” e Another God” i Kamion ci danno il benvenuto, a raggiungere picchi di potenza e prepotenza sonora a tutti gli effetti ci pensa “Queen Of Hate” una mazzata sui denti che mai si alterna tra potenza e melodici sempre mai troppo sdolcinati; l’acustica apertura di “Home” dimostra anche il lato più oscuro ma pur sempre potente del sound reso con andature nuovamente scattanti e divertenti; le successive “Mr. Sucker”, potentissima in apertura e “Going Wrong” paiono sempre irresistibili e non mostrano mai falde o ristagni che tra un passaggio e l’altro potrebbero presentarsi; la vena heavy hard rock della band mostra sempre indiscussi segnali di forza anche con la mordente “Escape” e con la conclusiva “Jungle” carica di groove ma forgiata in puro heavy con annesso ritornello melodico. Un debutto con i fiocchi, ottimo acquisto da fare se vorrete.

Track by Track
  1. The Reaper 75
  2. Another God 80
  3. Queen Of Hate 85
  4. Home 80
  5. Mr. Sucker 80
  6. Going Wrong 80
  7. Escape 85
  8. Jungle 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 13.04.2019. Articolo letto 217 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.