Shy Of a Spark «Escape» (2018)

Shy Of A Spark ĢEscapeģ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
22.02.2019

 

Visualizzazioni:
196

 

Band:
Shy Of a Spark
[MetalWave] Invia una email a Shy Of a Spark [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Shy Of a Spark

 

Titolo:
Escape

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Cristina Di Gregorio :: Vocals
Daniele Panara :: Bass guitar, Backing vocals
Fabrizio De Gregorio :: Drums
Alessandro Ambrosini :: Guitar, Backing vocals

 

Genere:
Alternative Rock / Punk Rock

 

Durata:
39' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2018

 

Etichetta:
Joe Black Production
[MetalWave] Invia una email a Joe Black Production [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Joe Black Production [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Joe Black Production

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Alternative/Punk Rock? No, pop/rock leggero, ripulito e sfortunatamente troppo basilare per i miei concittadini da Pescara Shy of a Spark, i quali puntano molto (loro come la loro label) sul loro primo full length, questo “Escape”, che dura 39 minuti e che è praticamente estraneo alla musica che siamo soliti e specializzati a trattare qui su Metalwave, visto che il massimo di durezza che qui si raggiunge, più o meno, sono cose tipo “Under the Bridge” dei Red Hot Chili Peppers.
Tuttavia, non è la mancata durezza a farmi storcere il naso da quest’album: è la basilarità del songwriting degli SoaS. In pratica, qui troviamo una chitarra che molto spesso usa un gain che sta a molto meno della metà, e sui cui brani si staglia nella forma di pochi riffs e tanti accordi, per una base musicale certamente molto soft ma anche impersonale e generica, su cui la voce della pur brava Cristina canta mentre i musicisti accompagnano perlopiù senza idee rilevanti, o comunque lontane dall’essere qualsiasi forma di rock duro. E quando ci si prova i risultati sono sinceramente non abbastanza, tipo l’assolo di chitarra di “Off the record” che dura circa 20 miseri secondi, o “Vegetarian Butcher” e “Do not argue”, molto nella media. Non aiuta una qualità sonora altrettanto troppo morbida e pop, che sacrifica praticamente qualsiasi forma di impatto a favore della voce; per farci capire, devi impegnarti all’ascolto per capire che in “Broken” c’è anche una doppia cassa che fa il suo lavoro.
Più o meno, questo è tutto “Escape”. Non è un disco fatto male, ma è incolore, estremamente standard e lontano dal rock adrenalinico che ci piace ascoltare, ma anche come rock leggero qui siamo a una forma embrionale. “Escape” in poche parole, mi spiace dirlo, ma è un disco che non ha mercato, se non tra amici e parenti della band. Rispetto la voglia della band di suonare e di avere una possibilità, ma non rispetto la mancata lungimiranza della loro label, la Joe Black Productions, che immette sul mercato dischi come questo, non competitivi, mandando quattro poveri ragazzi e un full length al massacro. Chiedo scusa per la franchezza, ma meglio essere duri ma onesti che dare sufficienze di circostanza non sentite dal cuore, almeno secondo me. E ora scusate, ma sento il bisogno di andare a risentirmi “Kickstart my heart” dei Motley Crue.

Track by Track
  1. Off the record 55
  2. The gardener of Eden 55
  3. Broken 50
  4. Vegetarian butcher (Live in studio) 55
  5. False pretences 55
  6. Krypton 60
  7. Do not argue 55
  8. Walk alone (Remix) 55
  9. Anubis 55
  10. Last verses 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 60
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 40
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
55

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 22.02.2019. Articolo letto 196 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.