The Price «A Second Chance to Rise» (2018)

The Price ĞA Second Chance To Riseğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
18.02.2019

 

Visualizzazioni:
688

 

Band:
The Price
[MetalWave] Invia una email a The Price [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di The Price

 

Titolo:
A Second Chance to Rise

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
ALLA BATTERIA
Guido Carli, Emiliano Bassi, Ryan Blake Folden, Marco Lanciotti, Maurizio De Palo, Francesco “Frullo” La Rosa, Enrico Ferraresi.

AL BASSO
Claudio Sannoner, Matteo Bassi, Carlo Ferrara, Marco Fusaro, Marco Barusso.

Marco Barusso (chitarre, tastiere, synth e cori).

Amerigo Vitiello (cori)

Tracklist: “Tears roll Down” (Feat. Luca Solbiati); “A Mg of Stone” (Feat. Alessandro Ranzani); “My Escape” (Feat. Axel Capurro); “Enemy” (Feat. Alessio Corrado); “Take Back our Life” (Feat. Enrico “Erk” Scutti); “Free from Yesterday” (Feat. Roberto Tiranti); “Lilith” (Feat. Tiziano Spigno); “Stormy Weather” (Feat. Max Zanotti); “On the Edge of Madness” (Feat. Enrico Ruggeri); “E.C.P.(Electric Compulsive Possession)” (Feat. Axel Capurro); “Under My Skin” (Feat. Alessandro Del Vecchio & Marco Sivo); “Strange World” (Feat. Fabio “Phobos Storm” Ficarella)

 

Genere:
Rock / Metal / Alternative

 

Durata:
46' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
14.12.2018

 

Etichetta:
BRX
[MetalWave] Invia una email a BRX

 

Distribuzione:
Self Distribuzione
[MetalWave] Invia una email a Self Distribuzione [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Self Distribuzione [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Self Distribuzione

 

Agenzia di Promozione:
Susanna Giusto Ufficio Stampa
[MetalWave] Invia una email a Susanna Giusto Ufficio Stampa

 

Recensione

A Second Chance To Rise viene resi disponibile in streaming a metà dicembre 2018 e poco più di un mese dopo lo troviamo fisicamente nei negozi, questo avviene a seguito della pubblicazione di ben tre singoli : “On the Edge of Madness” (Feat. Enrico Ruggeri), “My Escape” e “Tears Roll Down”. Marco Barusso, grandioso fondatore del progetto the Price, ha creato un concept album che affronta la delicata questione delle relazioni umane patologiche. In tutto questo maestoso lavoro, possiamo trovare la partecipazione di grandi artisti che hanno contribuito donando ognuno il proprio marchio distintivo.
A tutto questo, aggiungiamo che A Second Chance to Rise è connesso a dei cortometraggi musicali a sfondo noir realizzati da FRAMERS (www.framers.wtf ), una chicca che ci permette di entrare nel concept anche in termini visivi.
Insomma, qui di lavoro ce n’è in abbondanza e nessuno si è risparmiato per fare in modo di proporci un prodotto interessante e ricco.
Si inizia con Tears Roll Down, un brano che rapisce l’ascoltatore sin dalle prime battute: attuale, energico e molto melodico.
A MG of Stone è più graffiante, mi ha ricordato gli Alter Bridge per alcuni versi, ma è coerente con il resto del lavoro come vedremo in seguito; My Escape ricalca la via intrapresa dalle songs precedenti con una paradossale facilità di ascolto in contrapposizione a una musica per nulla banale.
Enemy è potente, un rock con delle forti note dark che danno risalto a un testo denso di significato; Take Back our Life si caratterizza per una melodia e un cantato decisamente accattivante, qui l’interpretazione vocale esprime ribellione e liberazione. Free from yesterday inizia con un breve giro di basso, strumento che si farà sentire anche nel resto della traccia, la voce è a tratti roca, ma perfetta con la melodia e le parole; Lilith è da subito più veloce, un rock più grezzo e a forte impatto, uno di quelli che va dritto al punto e che dal vivo carica la folla senza esitazione.
Stormy Weather sposta nuovamente l’attenzione su un suono più cupo, a tratti più intima e riflessiva, una delle riuscite migliori dell’album. On the Edge of Madness vede la notevole partecipazione di Enrico Ruggeri , il quale mostra una parte più rock e oscura di sé, riuscendo comunque a farsi riconoscere e a rendere il brano molto piacevole dall’inizio alla fine.
E.C.P. e Under My Skin sono veloci e dirette, ottime quasi per un un action movie adrenalinico.
L’opera si conclude con Strange World, la cover della canzone degli anni ’90 di KE’, eseguita senza infamia anche se non è nulla di realmente originale, ma è decisamente apprezzabile il riff con chitarra verso la seconda metà.
A Second Chance to Rise è un disco che rapisce chi lo ascolta, al di là del proprio gusto in ambito musicale. Anche mettendo in secondo piano il fatto che sia concept, non è possibile rimanere impassibili di fronte a un lavoro tanto completo e complesso, melodico e perfettamente in linea con i nostri tempi. La mente che ha scritto tutto questo non può che essere geniale, acuta e di innato talento.
Vi consiglio vivamente l’acquisto perché non ha pecche ed è dannatamente bello.

Track by Track
  1. Tears roll down 90
  2. A mg of Stone 90
  3. My escape 90
  4. Enemy 90
  5. Take back our life 90
  6. Free from yesterday 90
  7. Lilith 90
  8. Stormy weather 90
  9. On the edge of madness 90
  10. E.C.P. 90
  11. Under my skin 90
  12. Strange world 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
87

 

Recensione di reira » pubblicata il 18.02.2019. Articolo letto 688 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.