Injury «Wreckage» (2018)

Injury «Wreckage» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Fleshrequiem »

 

Recensione Pubblicata il:
23.12.2018

 

Visualizzazioni:
381

 

Band:
Injury
[MetalWave] Invia una email a Injury [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Injury [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Injury [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Injury

 

Titolo:
Wreckage

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Alle - Lead Vocals
Simon - Guitar
Mibbe - Bass Guitar and Backing Volcals
Pollo - Drums

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
20' 0"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.10.2018

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Band di Reggio Emilia della Volcano che ci propone "Wreckage", il loro ultimo lavoro di 5 brani che arrivano dritti al sodo senza troppe sfaccettature, in parole povere un pò di sana tigna dall'inizio alla fine.
Nonostante sia un thrash metal di struttura tutto sommato basica e che non faccia gridare alla meraviglia compositiva i pezzi, forti anche di una produzione veramente ben fatta, moderna e per niente megalomane, sono veramente coinvolgenti se pur privi di una dinamica forte dal punto di vista degli arrangiamenti e scarni se consideriamo il mood del disco che è tutt'altro che variopinto.
Ma tutte queste sono più che altro costatazioni e non delle vere e proprie critiche perchè è veramente palese la volontà di questi ragazzi di produrre un sound a mò di toro che carica a testa bassa invece di offrire qualcosa di multi-colore e questa scelta artistica è fortemente comunicata in questo album. E' interessante anche il fatto che nonostante il loro sia un genere che ha fatto da "papà" a tutti quelli dopo non suona per niente preistorico, al contrario, si percepisce in questo sound una strizzata d'occhio al passato ma allo stesso tempo una decisa volontà di andare avanti e di non soffermarsi alla nostalgia, il che rallegra considerando che, almeno per la mia modesta opinione, il fattore "era meglio prima" è fortemente deleterio per una scena musicale e se lo si ostenta la stagnazione è assicurata. La dice lunga sul fattore stilistico di una band che può essere molto presente nonostante si ricorra a generi datati se si fa un uso intelligente dei suoni e della produzione e Wreckage lo testimonia; non pesa nè annoia nonostante il poco dinamismo e anche grazie alla saggia scelta del numero dei brani e non sà di piombo ne di vecchio ma al contrario fresco e piacevole.
Consiglio sicuramente a tutti coloro che vogliono voltare pagina nella scena senza sputare sul piatto dove si è mangiato per anni; un gruppo sicuramente meritevole di supporto.

Track by Track
  1. The Brand Of Hate 75
  2. Under The Sign Of Devastation 75
  3. Fueled By Rage 75
  4. Endless Decay 75
  5. I Don't Belong 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
74

 

Recensione di Fleshrequiem » pubblicata il 23.12.2018. Articolo letto 381 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.