First Brawl «Turning Point» (2018)

First Brawl «Turning Point» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
10.10.2018

 

Visualizzazioni:
255

 

Band:
First Brawl
[MetalWave] Invia una email a First Brawl [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di First Brawl

 

Titolo:
Turning Point

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Guido :: Vox
Vittorio :: Bass
Adolfo :: Guitar
Manfro :: Drums

 

Genere:
Hardcore

 

Durata:
11' 22"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
30.03.2018

 

Etichetta:
Indelirium Records
[MetalWave] Invia una email a Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Indelirium Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
PR Lodge Music Promotion
[MetalWave] Invia una email a PR Lodge Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di PR Lodge Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di PR Lodge Music Promotion

 

Recensione

Bel ritorno per i First Brawl, Hardcore da Modena, che dopo un debut album che sinceramente mi sono perso, ritornano con un Ep di appena più di 11 minuti, e che però arriva a condensare ben 5 canzoni più intro in tale durata.
Una durata breve, ma che comunque basta per convincerci della potenza di questo quartetto, che ci propone un hardcore a tiro nei riffs, ma che è specialmente graziato in degli arrangiamenti che aumentano la dose di aggressività e che conferiscono personalità ai brani fino a renderli pieni di sfumature proprie, evitando che si riducano tutti alla solita sclerata in up tempo. Per questo l’opener “Disquiet Distress” seppur classica riesce a lasciare il segno, così come lasciano il segno i mid tempos aggressivi di “New page” o la chitarra di “1312”, o ancora la conclusiva “Shameful greed”, che arriva a sconfinare sul thrashcore, vista l’inflessione verso “Sound of violence” degli Onslaught. Questi sono i miei brani preferiti del disco, nonché quelli su cui mi auguro che la band si concentri, visto che è proprio qui che secondo me si eccelle. Poco da dire: mi fa strano che questa band sia per ora passata così inosservata. Andrò a dare un ascolto al loro vecchio full sicuramente. Per quanto riguarda voi, se l’hardcore/thrashcore è il genere che cercate, look no further: l’Ep “Turning point” dei First Brawl rappresenta un bell’acquisto.

Track by Track
  1. Warriors - Intro S.V.
  2. Disquiet Distress 75
  3. Between the lines 70
  4. New page 75
  5. 1312 75
  6. Shameful greed 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 10.10.2018. Articolo letto 255 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.