Dogmathica «Start Becoming Nothing» (2018)

Dogmathica «Start Becoming Nothing» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
27.09.2018

 

Visualizzazioni:
126

 

Band:
Dogmathica
[MetalWave] Invia una email a Dogmathica [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dogmathica [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Dogmathica [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Dogmathica

 

Titolo:
Start Becoming Nothing

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Stefano Pilloni - Voice
Sergio Boi - Guitar
Matteo Spiga - Guitar
Gianni Farci - Bass
Alessandro Castellano - Drums

 

Genere:
Groove Metal

 

Durata:
36' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
21.04.2018

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Direttamente da Cagliari la band Groove Metal dei Dogmathica pubblica il nuovo album dal titolo "Start Becoming Nothing". La band risorge dalle ceneri dei "L'Ego" ed è attiva sulla scena musicale dal 2006.
Il quintetto di Cagliari, grazie al supporto del Sonusville Studio, V-Studio e del Cut Fire Mixing Studio, quest'ultimo curatore di Mix e Mastering, mette sul mercato questo album preceduto da un singolo nel 2016 titolato Praghma.
Le otto tracce tracce dell'album regalano atmosfere corpose già dalle prime battute con la martellante Praghma e Chanel N°0 un avvio cattivo, grintoso dove chitarre graffianti si intrecciano con una sezione di batteria semplice ma di efficace impatto sonoro.
Avviandosi verso la parte centrale del disco, andiamo in contro a sonorità più scure claustrofobiche complice una linea vocale aggressiva in modalità scream che rende il viaggio fino ad ora energico e ricco di spunti anche thrash, dove ritmi decisi e ben impostati fanno di questo disco un inno alla potenza.
Il ritmo si fà sempre più itenso man mano che ci avviamo verso la fine con "Screaming In The Darkness" e "Hatred", mentre un filo di sonorità Doom si celano nella traccia di chiusura "Burnum".
"Start Becoming Nothing", risulta un album originale il cui sound maturo e privo di strutture melodiche lo colloca nei meandri di un paesaggio più dark.
Una buona coferma per i cinque Cagliaritani che presentano un disco interessante e ben confezionato dalla qualità della registrazione fino alla copertina.

Track by Track
  1. Praghma 65
  2. Chanel N°0 70
  3. Decadancers 70
  4. Star Becoming Nothing 70
  5. Rise Up 65
  6. Screaming in The Darkness 70
  7. Hatred 65
  8. Burnum 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Led » pubblicata il 27.09.2018. Articolo letto 126 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.