No Class d.g. «The Curse Hidden in the Beauty» (2018)

No Class D.g. «The Curse Hidden In The Beauty» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Fleshrequiem »

 

Recensione Pubblicata il:
18.09.2018

 

Visualizzazioni:
231

 

Band:
No Class d.g.
[MetalWave] Invia una email a No Class d.g. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di No Class d.g.

 

Titolo:
The Curse Hidden in the Beauty

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Fabio Fenoglio - Guitar
Sergio Vallero - Bass/Voice
Sandro Parisi - Drum

 

Genere:
Street Metal

 

Durata:
14' 45"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
11.04.2018

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Oggi è la volta dei No Class e del loro "The Curse Hidden in Beauty", un EP di quattro brani che è di sicuro uno dei lavori targati Volcano migliori che mi sia mai capitato tra le mani, non perchè abbiamo di fronte mostri sacri della composizione oppure perchè è facile emergere dal suo roster, ma perchè questi ragazzi hanno saputo proporre un buon prodotto utilizzando veramente poco.
Abbiamo di fronte un progetto Hard Rock con una forte impronta groove e stoner almalgamato in maniera deliziosa al Blues. Non stiamo parlando di strutture complesse o partiture particolarmente impegnative, nè di questa grande ondata di originalità che disarma, però "suona". Il sound è piacevole e coinvolge molto, il cantato è rozzo, growl oriented seppur melodico e calza a pennello sulle ritmiche sia più aggressive tipiche dell'Heavy Metal sia su quelle Blues e , a proposito del Blues, trovo eccezionali le soluzioni di armonica a bocca. Semplice, ben suonato, coinvolgente, ottimo da portare dal vivo e per ricevere una sfrenata e divertita risposta dal pubblico.
Non c'è molto altro da dire essendo un EP di neanche quindici minuti ed essendo i brani tutti dello stesso mood, però merita in quanto è un graditissimo tuffo nel passato che i No Class hanno intelligentemente portato nel 2018. Bravi.

Track by Track
  1. Belaglia's Song 70
  2. Claustrophobic Blues 70
  3. I'm (not) a Dead Man 70
  4. I Wish I Had The Power 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Fleshrequiem » pubblicata il 18.09.2018. Articolo letto 231 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.