La Bottega del Tempo a Vapore «Viaggi InVersi» (2018)

La Bottega Del Tempo A Vapore «Viaggi Inversi» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
14.08.2018

 

Visualizzazioni:
447

 

Band:
La Bottega del Tempo a Vapore
[MetalWave] Invia una email a La Bottega del Tempo a Vapore [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di La Bottega del Tempo a Vapore [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di La Bottega del Tempo a Vapore

 

Titolo:
Viaggi InVersi

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Angelo Santo :: Voice;
- Alessandro Zeoli :: Guitar;
- Luca Iorio :: Bass;
- Giuseppe Sarno :: Keyboard;
- Gabriele Beatrice :: Drums;
- Alfredo Martinelli :: Story Writer;

 

Genere:
Progressive Rock

 

Durata:
52' 47"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.04.2018

 

Etichetta:
Revalve Records
[MetalWave] Invia una email a Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Revalve Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Esordienti nel 2016 con l’album Il Guerriero Errante, la rock prog metal band italiana de La Bottega Del Tempo A Vapore presenta oggi il nuovo “ Viaggi Inversi”, un disco strutturato in sette tracce, intro inclusa, rappresentanti ognuno un singolo viaggio e/o esperienza vissute da un guerriero sannita e rigorosamente cantate in lingua madre a cavallo tra passato e futuro all’interno della quale trovano anche spazio strumentisti minori già impegnati nell’esordio. Ispirati per la maggiore a Dream Theater, Epica e quant’altro, la band tende a contestualizzare un paesaggio piuttosto variopinto attraverso ritmiche, moderate, dinamiche e in alcuni casi anche di matrice appena epica nel tentativo di coinvolgere al meglio l’ascoltatore nei contenuti soprattutto cantati del lavoro. Se con un intro similare all’apertura del precedente lavoro, la prima effettiva traccia ricade su “Goccia di Tenebra”, un brano che non tarda certo ad omaggiare al meglio gli ispirati Dream Theater, un brano falle fattezze iniziali particolarmente moderate e fiabesche poi mutate in favore di un corposo progressive; la band riesce attraverso le proprie capacità a forgiare un contesto rock progressive più retrò con “Urla e Perdonami” con una particolare espressività del clean, una traccia che comunque, sotto il profilo dell’originalità, non pare avere molto da raccontare; segue poi “Tempo Inverso Pt. 1 Il Viaggio”, dalla struttura particolarmente strumentale e molto fantasiosa ed elaborata nei contenuti, moderata ma anche dinamica quanto basta; segue poi la seconda parte del brano “Tempo Inverso Pt. 2 La Lettera”, un brano che pare invece concentrarsi molto sulla narrazione e meno sulla strumentalità; con i ben venticinque minuti di ascolto di “Dame Di Spade” dagli assetti particolarmente incentrati sulla modernità del sound, e sempre di matrice prevalentemente progressive, risulta un brano molto orchestrato ma anche ad avviso di chi scrive sin troppo lungo. A chiudere il disco è infine “Mestieri”, un brano molto pacato nei contenuti e questa volta quasi assente di elementi progressive. Il lavoro indubbiamente molto impegnativo per la band, offre in definitiva un punto di incontro tra realtà e fantasia; ma per quanto attiene l’aspetto musicale, stante la bravura degli strumentisti coinvolti, pare peccare in originalità, dando impressione la band di trarre più ispirazione da storie, musica ed opere altrui piuttosto che su qualcosa di più personale.

Track by Track
  1. Flashback S.V.
  2. Goccia di Tenebra 65
  3. Urla e Perdonami 65
  4. Tempo Inverso PT1- Il Viaggio 65
  5. Tempo Inverso PT2- La Lettera 60
  6. Dama di Spade 60
  7. Mestieri 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
65

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 14.08.2018. Articolo letto 447 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.