Evilizers «Center Of The Grave» (2018)

Evilizers «Center Of The Grave» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
23.07.2018

 

Visualizzazioni:
378

 

Band:
Evilizers
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Evilizers [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Evilizers

 

Titolo:
Center Of The Grave

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Fabio Attacco :: Voce;
- Fabio Novarese :: Chitarra;
- Davide Ruffa :: Chitarra;
- Alessio Scoccati ::Basso
- Giulio Murgia :: Batteria

 

Genere:
Heavy Metal Classic

 

Durata:
34' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.03.2018

 

Etichetta:
Masd Records
[MetalWave] Invia una email a Masd Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Masd Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Non male questo disco d’esordio dei piemontesi Evilizers, band nata dalle ceneri dei Priestkillers, band di tributo dei Judas Priest oggi alle prese con questo “Center Of The Grave”, dove nove tracce danno vita ad un ottimo concentrato di puro Heavy Metal vecchia scuola divertente dall’inizio alla fine. I riff e le relative andature rendono il tutto assolutamente coinvolgente forte anche di un clean vocale robusto e diretto. Nulla di eccezionale ma sicuramente di ben fatto, con la giusta logica e con l’immancabile, maturata esperienza precedentemente assolta. Un intro “Machinary Of Evil” apre il lavoro per canalizzare l’ascoltatore direttamente sulla prima, effettiva traccia “Evilizer”, che rappresenta il battesimo di questa band tra potenza e carica esplosiva frutto di un ottimo heavy d’ispirazione anche maideniana, ma anche evocante Metallica e Black Sabbath; “Final Goal” rappresenta per la sua divertentissima apertura un potenziale cavallo di battaglia della band in un contesto live, animata, viva potente quanto basta; anche “Metal Is Undead” è puro divertimento dall’inizio alla fine anche se presente alcuni assetti tipicamente thrash. L’oscurità scende sul disco con questo “Center Of The Grave” un brano dalle sembianze doom appena blacksabbathiane pronte dopo qualche minuto ad offrire uno scenario maggiormente propeso ad un Heavy che non tarda a ricordarci alcuni capolavori dei gloriosi Manowar senza mai però perdere di vista il genere d’apertura; un momento di apparente quiete è quanto offerto dall’apertura “The End Is Near” di seguito dinamizzato da un potente e divertente heavy fatto di riff, andature vivaci e refrain interessanti. Seguono poi “Break Up” e la successiva “Death Of The Sun” nei quali la band non si risparmia tra potenza e divertimento; chiude il platter la fantastica “Surviver”, un brano unico nel suo genere coinvolgente dal primo momento impossibile da non apprezzare. Un buon esordio che ci farà sentire ancora parlare bene di questa band a cui diamo sentitamente il benvenuto nella scena underground nazionale.

Track by Track
  1. Machinary Of Evil S.V.
  2. Evilizer 80
  3. Final Goal 80
  4. Metal Is Undead 80
  5. Center Of The Grave 80
  6. The End Is Near 75
  7. Break Up 75
  8. Death Of The Sun 75
  9. Surviver 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 23.07.2018. Articolo letto 378 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.