Tomorrow's Eve «Mirror of Creation III - Project Ikaros» (2018)

Tomorrow's Eve «Mirror Of Creation Iii - Project Ikaros» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
17.07.2018

 

Visualizzazioni:
232

 

Band:
Tomorrow's Eve
[MetalWave] Invia una email a Tomorrow's Eve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Tomorrow's Eve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Tomorrow's Eve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Tomorrow's Eve [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Tomorrow's Eve

 

Titolo:
Mirror of Creation III - Project Ikaros

 

Nazione:
Germania

 

Formazione:
- Rainer Grund :: Guitars;
- Oliver Schwickert :: Keyboard;
- Mike LePond :: Bass;
- John Macaluso :: Drums;
- Martin Lemar :: Voice;

 

Genere:
Prog Metal

 

Durata:
1h 8' 19"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.04.2018

 

Etichetta:
Baze Records

Dr. Music Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dr. Music Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dr. Music Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Dr. Music Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Dr. Music Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Dr. Music Records

 

Distribuzione:
Audioglobe
[MetalWave] Invia una email a Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Audioglobe [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Audioglobe

 

Agenzia di Promozione:
Dr. Music Promotion
[MetalWave] Invia una email a Dr. Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dr. Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dr. Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Dr. Music Promotion

 

Recensione

La prima impressione di solito è quello che conta e questo sesto full lenght in casa dei tedeschi Tomorrow’s Eve che rappresenta in sostanza il terzo capitolo “Mirrow Of Creation III” delle già precedenti uscite, è la regola che conferma l’eccezione. Con una line up incredibilmente dinamica, la band proietta tutto il suo progressive metal nelle orecchie dell’ascoltatore che apprende sin da subito la notevole importanza del lavoro fatto in sostanza di quanto di più dinamico e creativo ci possa essere per un disco progressive. L’ottimo clean di Martin LeMar non si smentisce un solo attimo anche per il suo tenace quanto grintoso clean vocale che, unificato alla potenza ritmica della batteria, rende subito l’idea della qualità del prodotto che abbiamo in mano. Undici tracce superano l’ora di ascolto offrendo scenari interessanti ma soprattutto moderni sia nell’impostazione del sound che nell’uscita stessa; alcune parti nel corso dell’ascolto paiono comunque molto pacate, appena più passionali, ma comunque trattandosi di rock progressive vanno più che bene; probabilmente l’unico elemento con poco mordente pare a tratti il lavoro della chitarra che, stante una buona riuscita, sembra però rimanere con poco mordente e poco aggressiva. Se dunque con “Welcome To The Show”, la band apre il suo sipario anche con un brano decisamente all’altezza della situazione, ben composto, dinamico e divertente, con la successiva “Morpheus”, pare concentrarsi maggiormente su passaggi più moderati ma comunque attraenti sotto l’aspetto dinamico. Un sfuriata in apertura è quanto ci offre “Bread And Circuses” un concentrato progressive tutto da assaporare dall’inizio alla fine con numerose partiture e annessi quanto ammirevoli operati di un synth di livello; molto delicata “Law And Order” per le sue moderate quanto passionali melodie con annessa espressività del clean; nuova e trionfante è “Terminal” e la sua successiva “Inner Sanctum”, due grintosi e spumeggianti concentrati di progressive ammirevoli nuovamente per le proprie intense melodie; le conclusive “Somnium Ex Machina” e “Gods Among Each Other” rendono i definitivi omaggi a questo lavoro che dimostra l’ affiatamento del combo, determinato nel proprio intento, che non lascia in definitiva troppi margini a critiche o quant’altro.

Track by Track
  1. Welcome To The Show 75
  2. Morpheus 70
  3. Bread And Circuses 75
  4. Imago 70
  5. The System 75
  6. Law And Order 75
  7. Dream Within A Dream 70
  8. Terminal 75
  9. Inner Sanctum 75
  10. Somnium Ex Machina 70
  11. Gods Among Each Other 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 17.07.2018. Articolo letto 232 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.