Casagrande «The Unexpected EP» (2018)

Casagrande «The Unexpected Ep» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
31.05.2018

 

Visualizzazioni:
128

 

Band:
Casagrande
[MetalWave] Invia una email a Casagrande [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Casagrande

 

Titolo:
The Unexpected EP

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Raffaele D'Abrusco :: Bass
Mattia Degli Agosti :: Drums
Simone Casagrande :: Guitars, Vocals

 

Genere:
Old School Thrash Metal

 

Durata:
43' 58"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2018

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

In cosa consiste la seconda release dei Thrashers da Cremona chiamata “The Unexpected Ep”? Di preciso non lo sappiamo. Sappiamo che dovrebbe essere un Ep di 2 brani, ma stranamente sulla copertina c’è anche scritto “Più roba Old School”, e sono elencate le restanti 9 tracce che non ho capito cosa rappresentano, visto che il primo Ep chiamato “Old school” ha meno brani, e visto che la Biografia invece di parlare della storia della band, parla della biografia di un singolo componente, senza riferimento a cosa siano questi brani. Con un po’ di confusione in testa, dunque, recensirò tutti i brani presentati, ma solo ai due dell’Ep sarà dato un voto. Vogliate scusarmi la divagazione, ma richiedere un po’ più di precisione nella presentazione del proprio disco va solo a favore della band e della propria release, oltre che favorire la vita anche a noi recensori, che in questo modo possiamo inquadrare meglio il lavoro.
E i 6 minuti e mezzo dei primi due brani sono in realtà discreti e nulla più, che nella opener “Gangstalker” rappresentano un gruppo che fa thrash old school in teoria, ma che ben presto va a rifugiarsi in tempi lenti poco performanti e dal ritornello con una linea vocale corale ma abbastanza insipida, mentre “Theories” rappresenta un lato un po’ più sperimentale, che da un lato va bene in quanto a originalità, ma che dall’altro lato fa un uso abbastanza immotivato dei samples, nonché con tempi veloci non sempre ben collegati con quelli lenti e viceversa. L’ascolto del resto dei brani fa luce su chi sono i Casagrande: una band che nei due brani d’apertura cerca di discostarsi un po’ dal thrash old school senza riuscirci granché, mentre nei restanti 9 brani si sente una band che, con alterne fortune, ci manifesta qualcosa di più, nonostante una qualità sonora mediocre e una realizzazione tecnica a volte scadente (la settima canzone e l’andare a tempo alla meno peggio nei tecnicismi…). Si passa infatti da una “Scream!” che di nuovo ha fin troppi samples e chitarre che sembrano suonare a 8 bit, passando per una “Beside the mask” buona nel’impatto ma con l’arrangiamento buttato un po’ così, a una non male “War by war”, alla settima e ottava canzone troppo tipo Metallica che contrastano con le forti tendenze death della nona, e si arriva alle ultime due canzoni discrete ma incomplete.
In poche parole, “The Unexpected Ep” è uno di quei dischi fatto con tanta passione e poco o nient’altro, sicuramente apprezzabile per lo sforzo della band, ma anche realizzato in maniera un po’ scadente, che non si può apprezzare per molti motivi, a parte il suddetto entusiasmo della band, e direi che è proprio così che questa release va vista: un disco di per sé appena discreto, penalizzato un po’ dalle scelte compositive e molto dalla maniera in cui è registrato, arrangiato e prodotto, ma che è visto come una release di assestamento per future releases della band. Il voto rappresenta un mero incoraggiamento alla band ad andare avanti, anche se bisogna dire che per lasciare un segno nell’underground serve di più.

Track by Track
  1. Gangstalker 60
  2. Theories 65
  3. Scream! S.V.
  4. The envious must shut up S.V.
  5. Beside the mask S.V.
  6. War by war S.V.
  7. The hard nosed manager S.V.
  8. Dying forever S.V.
  9. Great depression S.V.
  10. Anger S.V.
  11. Mercenaries S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 31.05.2018. Articolo letto 128 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.