Ephyra «The Day of Return» (2018)

Ephyra «The Day Of Return» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
27.05.2018

 

Visualizzazioni:
493

 

Band:
Ephyra
[MetalWave] Invia una email a Ephyra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ephyra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ephyra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Ephyra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ephyra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Ephyra

 

Titolo:
The Day of Return

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Nadia Casali :: Vocals;
- Francesco Braga :: Growl, Scream Vocals;
- Matteo Santoro :: Guitars, Ocarina & Choirs;
- Paolo Diliberto :: Guitars & Choirs;
- Patrick Segatto :: Bass;
- John Tagliabue :: Drums;

 

Genere:
Melodic Death Metal

 

Durata:
43' 58"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
18.05.2018

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Le Parc Music
[MetalWave] Invia una email a Le Parc Music

 

Recensione

I comaschi Ephyra rilasciano questo terzo lavoro “The Day Of Return”, un disco ben fatto, completo sotto ogni aspetto su base folk epic, e death metal. La band, composta da un sestetto e forte di due diversi contesti, un clean femminile e un growl maschile, si alternano duettando sui dieci brani pressati in questo disco. Ciò che va indubbiamente messo in evidenza, al di là dell’ottima resa del disco anche sotto quello che è il profilo della produzione, è quella vena creativa che fa di questo nuovo album un piccolo capolavoro pur traendo ispirazione da band quali Amorphys, Eluveitie ed Ensiferum. A cominciare dai potenti riff ma soprattutto dalla parti folk realizzate con i caratteristici strumenti, si genera quella perfetta simmetria tra i due generi che spesso non è propria di tutti. La compattezza del death metal, mai troppo accelerata e cattiva nella proposta, viene inebriata dai passaggi epici e folk ulteriormente abbelliti dallo splendido clean femminile, quasi fiabesco, in grado di ambientare l’ascoltatore nella scenografia più medioevale più immaginaria. Le ritmiche sono ben disposte, buono il lavoro della batteria ma soprattutto quello anche del synth e delle due chitarre sempre pronte e tenaci tra riff e scambi ritmici. Se il trittico iniziale di “The Day Of Return”, “Your Sin”, e “Run Throught The Restless Fog” mette subito in risalto la miscela più esplosiva tra death e folk nella maniera più completa, risulta molto compatto “Wayfarer”, una delle migliori tracce del platter, ma anche “Begin Human” offre una schiettezza scatenata da un riff micidiale anticipato da una piccola intro e ulteriormente abbellito anche da una vena più etnica che trasuda dalle note. Molto compatta nel sound anche “Dance Between The Rocks” schietta come una lancia che ti trafigge con piccoli richiami anch’essa di natura etnica. Miscelano ancora una volta al meglio tra flauti, violini, death metal e quant’altro anche “Infinite Souls” e la conclusiva “True Blood” con la sua apertura epica e folk sferzata da un micidiale quanto coeso impianto su base death metal sempre alternato tra growl e clean. Un disco veramente bello sia sotto il profilo della creatività che della resa, rilasciato da una band artisticamente matura e all’altezza della situazione.

Track by Track
  1. The Day Of Return 80
  2. Your Sin 80
  3. Run Throught The Restless Fog 80
  4. Wayfarer 85
  5. Sublime Vision S.V.
  6. Being Human 80
  7. The Spirit Of The Earth 80
  8. Dance Between The Rocks 85
  9. Infinite Souls 80
  10. True Blood 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 27.05.2018. Articolo letto 493 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.