Gabriels «Over the Olympus» (2017)

Gabriels ŤOver The Olympusť | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
04.05.2018

 

Visualizzazioni:
278

 

Band:
Gabriels
[MetalWave] Invia una email a Gabriels [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Gabriels [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Gabriels [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Gabriels

 

Titolo:
Over the Olympus

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Gabriels : composer
Strings Orchestra directed by Yusaku Yamada
Violins 1:
Ayaka Suzuki
Airi Tanaka
Daysuke Watanabe
Emi Inoue
Violins 2:
Goro Hayashi
Akemi Nakano
Kyoko Otonashi
Hitomi Miura
Junko Nakagawa
Violas:
Osamu Okamoto
Noriku Sakamoto
Aimi Ishii
Cellos:
Akane Maeda
Chira Abe
Emi Kimura
Hanako Inoue
Basses:
Izumi Yamamoto
Kaori Watanabe
Iroshi Shiba
Yusaku Godai
Piano:
Giovanni Puliafito
Harp:
Masakatsu Katsura
Percussions:
Hyo Shimizu
Timpani:
Kaori Matsumoto

 

Genere:
Metal / Rock

 

Durata:
48' 40"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
29.12.2017

 

Etichetta:
Diamonds Prod
[MetalWave] Invia una email a Diamonds Prod [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Diamonds Prod

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Esistono, nella musica come in ogni ambito, degli elementi che non sono classificabili e possono quasi diventare difficili da interpretare. Questa è la prima riflessione che ho fatto dopo l'ascolto dell'ultima fatica di Gabriels, un musicista con mille idee e tanta passione che proprio sconosciuto non è. Sicuramente la sua principale caratteristica è legata alla capacità e al coraggio di sperimentare, utilizzando e mescolando strumenti e competenze che non sono proprio per tutti.
In questo è ammirevole, non c'è che dire.
Over the Olympus non è un album che puoi ascoltare a "cuor leggero", nel senso che si tratta di una vera e propria opera per sintetizzatore e orchestra: un qualcosa di epico, insomma. La collaborazione della strings orchestra di Yusaku Yamada è quindi di vitale importanza per raccontare gli dei e le origini, prima che arrivassimo noi mortali. Ciò viene sapientemente fatto senza l'ausilio di alcuna voce quindi il tutto è vincolato dalla capacità dell'ascoltatore di immedesimarsi e provare una stretta empatia con la melodia.
La complessità di questo lavoro credo sia ben chiara a tutti, tuttavia l'ascolto non è così pesante come mi aspettavo. Sembra un'imponente colonna sonora, a tratti un pò alla Simonetti, sebbene l'accento classico sia ponderante.
Forse a volte il sintetizzatore prende il sopravvento sulla parte orchestrale, ma è un aspetto che può piacere o meno quindi molto personale.
Come discorso più ampio, posso dire che Over The Olympus è un disco complicato, ma non troppo; orecchiabile nel suo insieme e molto appassionato perché suonato da mani esperte e ideato da una mente in costante fermento.
Lo consiglio a chi ha voglia di osare e sperimentare nuove sonorità, lasciando spazio alla fantasia.

Track by Track
  1. Temple Valley (Andante) 75
  2. By The Giant’s Eyes (Moderato) 75
  3. Titans Versus Giants (Andante Con Moto) 75
  4. Through White Clouds (Moderato) 75
  5. The Magical Castle (Adagio) 75
  6. Gods (Allegretto Con Fuoco) 75
  7. Immortals (Epico) 75
  8. Thunderbolts (Moderato) 75
  9. Over The Olympus (Maestoso) 75
  10. 10-Maestoso Over the Olympus (feat. Styx) bonus track 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
74

 

Recensione di reira » pubblicata il 04.05.2018. Articolo letto 278 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.