Infection Code «Dissenso» (2018)

Infection Code «Dissenso» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
07.03.2018

 

Visualizzazioni:
389

 

Band:
Infection Code
[MetalWave] Invia una email a Infection Code [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infection Code

 

Titolo:
Dissenso

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Enrico :: Bass, Keyboards;
- Gabriele :: Voices;
- Riki :: Drums;
- Paolo :: Guitars;

 

Genere:
Noisecore / Industrial

 

Durata:
43' 48"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.03.2018

 

Etichetta:
Argonauta Records
[MetalWave] Invia una email a Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Argonauta Records

 

Distribuzione:
Goodfellas
[MetalWave] Invia una email a Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Goodfellas
Cargo Records
[MetalWave] Invia una email a Cargo Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cargo Records
Bertus
[MetalWave] Invia una email a Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Bertus

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

Tornano sulle scene i piemontesi Infection Code, una della band pioniere del genere noise industrial con questo otto tracce intitolato “Dissenso”, sesto album, cantato con uno scream clean rigorosamente in lingua madre. Il disco, un lavoro decisamente particolare per le modalità con cui vengono ghiottamente miscelati dosi incredibili di industrial, metal e anche elettronica, offre un ascolto che spazia tra assetti al limite dell’isterismo sino ad interessanti passaggi dal sapore quasi ambient desertificati che mai si distaccano da quelli che sono i canoni istitutivi dell’industrial. Ad emergere anche la strumentalità all’interno della quale non tardano a mettersi in evidenza anche ritmiche quasi più hardcore punk; ciò che in ogni caso va messo in evidenza è per l’appunto la singolarità del genere che non è propria di molte band tenuto anche conto dell’esperienza oramai accumulata da questa band sin dall’apice della sua formazione. E’ praticamente impossibile rinvenire passaggi simili ad altri visto e considerato che la creatività con cui sono stati realizzati strutturalmente i brani è decisamente unica nel suo genere; ciò che in ogni caso potrebbe saltare all’orecchio è di tanto in tanto lo scream spigoloso che in alcuni tratti potrebbe dare una sensazione di assuefazione che ben presto viene comunque assorbita dalla buona creatività del brano a sé. In conclusione, si tratta di otto brani incisivi e tecnici all’interno dei quali ciò che non manca affatto sono la creatività e la singolarità; disco rigorosamente consigliato agli amanti del genere.

Track by Track
  1. Santa Mattanza 70
  2. Costretti a Sanguinare 70
  3. Macerie 65
  4. DSSN 70
  5. In Assoluto Silenzio 70
  6. Ad Nauseam 70
  7. Strategie 70
  8. Sentenza 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 07.03.2018. Articolo letto 389 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.