Enrico Sarzi «Drive Through» (2017)

Enrico Sarzi «Drive Through» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
11.01.2018

 

Visualizzazioni:
310

 

Band:
Enrico Sarzi
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Enrico Sarzi

 

Titolo:
Drive Through

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Enrico Sarzi Madidini :: Lead & Backing Vocals, Acoustic Guitars;
- Cristiano Vicini :: Electric Guitars;
- Marco "Sappa" Nicoli :: Bass Guitar;
- Marco Micolo :: Keyboards & Synths;
- Alessandro Mori :: Drums & Percussions;

 

Genere:
Easy Hard Rock

 

Durata:
53' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.11.2017

 

Etichetta:
Street Symphonies Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Street Symphonies Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Street Symphonies Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Street Symphonies Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Street Symphonies Records

 

Distribuzione:
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
Atomic Stuff
[MetalWave] Invia una email a Atomic Stuff [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Atomic Stuff

 

Recensione

Se lo avevamo lasciato dietro le file dei Midnite Sun, lo ritroviamo oggi qui a presentarci il suo disco di debutto da solista il giovane chitarrista e cantante Enrico Sarzi che ci rende partecipi di una raccolta di brani recante titolo “Drive Through” e che vede al suo interno il realizzarsi di un vero e proprio sogno tenendo conto che prima di giungere a questa raccolta lo stesso aveva militato in lavori collaborando con musicisti di spessore quale Glenn Hughes, Robin Beck ed altri. Oggi l’autore, affiancato per l’occasione da altrettanti artisti e guest di fama mondiale, realizza attraverso un rock con alcune punte hard ma spesso orientate sul caratteristico operato di un vero cantautore, tutta la sua migliore espressività mista tra contesti acustici ed elettrici. Indubbiamente la raccolta nel complesso offre momenti significativamente toccanti ed espressivi che, nota dopo nota, offrono un vero e proprio spaccato di come l’autore rispecchia se stesso tra momenti particolarmente pacati sino a situazioni più ruggenti. Alcuni brani si caratterizzano per quel sapore quasi più oscuro e malinconico offrendo l’esperienza maturata durante la sua lunga permanenza americana così proiettando in alcuni brani anche i propri influssi più grunge che non tardano ad emerge all’ascolto di “S.O.S. To God” o ancora il proprio estro più sentimentale in “Strange Freedom”, un brano strutturato più sul concetto di ballad al pari di “Inferno”; l’hard rock emerge su “Let Me Go” nella maniera forse più palese possibile affiancando l’operato ad un qualcosa che in parte potrebbe paragonarsi ad un Bon Jovi di fine anni ’80; la chiusura del brano è affidato ad un inedita ballad malinconica in lingua madre “Cielo” dove Enrico Sarzi, duettando con un cantato femminile, rende al meglio la sua massima espressività. Un disco che rispecchia l’esperienza di un autore italiano che nel corso degli anni ha saputo maturare al meglio tutte le esperienze accumulate al punto di omaggiarci oggi con una raccolta di sì tale spessore compositivo.

Track by Track
  1. Shameless 70
  2. Afraid To Be Myself 70
  3. Nothing To Live For 75
  4. S.O.S. To God 75
  5. Strange Freedom 70
  6. The Repentant 75
  7. Inferno 75
  8. Let Me Go 75
  9. Drive Through 75
  10. Sex Perfume 70
  11. Cielo 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 11.01.2018. Articolo letto 310 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.