Story of Jade «The Factory of Apocalypse» (2006)

Story Of Jade «The Factory Of Apocalypse» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Ernando »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1194

 

Band:
Story of Jade
[MetalWave] Invia una email a Story of Jade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Story of Jade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Story of Jade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Story of Jade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Story of Jade

 

Titolo:
The Factory of Apocalypse

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Bapho Matt – Lead Vocals, Bass
Poxifer – Guitar, Vocals
Andy Gore – Lead Guitar
Yndy T. Witch - Drums

 

Genere:

 

Durata:
18' 38"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2006

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Extreme Horror Heavy Metal è l’etichetta con cui i fiorentini Story of Jade amano presentarsi; heavy/thrash è ciò che effettivamente propongono e con un risultato tutt’altro che scadente. Quattro i pezzi, più una intro, è il materiale che possiamo recensire, ed in parte ci dispiace perché le tracce scorrono via senza cedimenti. In questo EP ci troviamo riferimenti a gruppi che hanno fatto la storia del metal negli eighties, sia per ciò che concerne il sound che le tematiche trattate, ma anche tanta farina del loro sacco. Musicalmente il thrash, sia quello americano che teutonico, è l’influenza costante ma spesso si sconfina nell’heavy classico di matrice americana e il death, sia quello più tirato che quello in slow-motion, o in cori alla Therion del dopo Theli come nel caso di “S.o.S. (Sons of Satan)”, riuscendo sempre a trovare un’amalgama mai spocchiosa. Per ciò che concerne le tematiche i nostri si ispirano, per loro stessa ammissione, ai B’movies horror figli di registi facenti parte il filone “Spaghetti thriller” e recentemente rivalutati come Dario Argento, Lucio Fulci o Lamberto Bava. Quindi, un lavoro da non trascurare e, anzi, da accaparrarsi, soprattutto per gli amanti del thrash nostrano.

Track by Track
  1. Intro (Inside the Factory) 65
  2. Factory of Apocalypse 72
  3. S.o.S. (Sons of Satan) 74
  4. My Vein 71
  5. Devil Divine 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 67
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Ernando » pubblicata il --. Articolo letto 1194 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.