DSease «Rotten Dreams» (2017)

Dsease «Rotten Dreams» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
06.01.2018

 

Visualizzazioni:
378

 

Band:
DSease
[MetalWave] Invia una email a DSease [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di DSease [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di DSease

 

Titolo:
Rotten Dreams

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Alberto: Basso, Voce;
- Fabio: Chitarra, Campionamenti;
- Michele: Batteria;

 

Genere:
Dark / Ambient Rock

 

Durata:
32' 41"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
15.12.2017

 

Etichetta:
Sneakout Records
[MetalWave] Invia una email a Sneakout Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sneakout Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sneakout Records

 

Distribuzione:
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
Atomic Stuff
[MetalWave] Invia una email a Atomic Stuff [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Atomic Stuff

 

Recensione

Il trio dei Dsease originario di Rimini, mette in atto questo primo capitolo della propria esistenza intitolato “Rotten Dreams” dandoci comunque prova che a dispetto delle origini con cui questa band inizialmente si era formata, ovvero come cover band, tutto sommato si è rimboccata le maniche per andare controcorrente e mettere in atto quello che effettivamente la spingeva oltre alla comuni condizioni delle milioni di cover band esistenti, ovvero quella di materializzare quelle che erano i propri istinti ma soprattutto la propria creatività. Ed oggi infatti ce troviamo alla prese con queste otto tracce di poco più di mezz’ora di ascolto tra dark rock, grunge e progressive. I brani, particolarmente coesi e diretti verso un sound moderno ma molto oscuro e futurista, si rilevano nella propria indole non particolarmente complessi; il trio infatti oltre ai tradizionali strumenti si avvale di molta elettronica per creare scenari e sottofondi che fungono da sorgente per far scivolare le potenti note e riff della chitarra accompagnati da un clean vocale particolarmente espressivo ed immedesimato nella parte. Se “Selfist Darky Tender” ha l’obiettivo subito di calare l’ascoltatore nei suoi riff e annesse andature oscure e futuriste, la successiva “Baby Believes” apre il campo ad un malinconico arpeggio introduttivo che funge da apripista ad un compatto sound molto moderno ma di indiscusso effetto; anche la successiva “With No Relief” si mantiene sugli stessi ritmi ma indubbiamente ha un sapore maggiormente più easy e libertino che non si distacca dai contesti elettronici futuristi. Molto d’impatto è invece “Freak (Out Of My Head)” una delle migliori tracce del platter per i groove che avvolgono le andature della chitarra sempre supportate dagli immancabili effetti elettronici; le successive “Update Partner” e “Smile Over You” si mantengono nella loro struttura sui precedenti contesti con l’immancabile impatto che solo un dark rock suonato a dovere sa fare; particolarmente suggestiva appare “Wicked Sun” mentre assai diretta è la conclusiva “No One Will Hurt You”; insomma un disco molto personale che rende giustizia ad una band che con la voglia di fare si ritrova a regale giuste emozioni.

Track by Track
  1. Selfist Darky Tender 75
  2. Baby Believes 75
  3. With No Relief 75
  4. Freak (Out Of My Head) 80
  5. Update Partner 75
  6. Smile Over You 80
  7. Wicked Sun 75
  8. No One Will Hurt You 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 06.01.2018. Articolo letto 378 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.