SenzaVita «SenzaVita I» (2017)

Senzavita «Senzavita I» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
06.01.2018

 

Visualizzazioni:
83

 

Band:
SenzaVita
[MetalWave] Invia una email a SenzaVita [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di SenzaVita [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di SenzaVita [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di SenzaVita [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di SenzaVita

 

Titolo:
SenzaVita I

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Frank ::

 

Genere:
Metal

 

Durata:
47' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2017

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Senza Vita, band milanese all’attivo dal 2005 rilascia oggi questo primo full lenght “Senza Vita I”, preceduto da qualche altro demo, offrendo un insieme di contesti che abbracciano metal, thrash, speed power, Heavy, prog e quant’altro per puro ed esclusivo divertimento trattando tematiche di storia, horror fumetti e film in maniera allegorica, cantati rigorosamente in lingua italiana. Non molto si sa della band nel profilo personale a cominciare dalla formazione di cui si conosce il solo nome di Frank senza sapere che ruolo abbia nella band ma intuitivamente dovrebbe essere il cantante; l’artcover del disco, molto elementare, non offre significativi ed ulteriori spunti. I quarantasette minuti di rotazione delle nove tracce autoprodotte, due delle quasi estratte da precedenti demo realizzati, si rilevano elementari nella composizione che, pur essendo varia, in definitiva presenta diverse falde che ne penalizzano non poco la riuscita. Il cantato, sin troppo messo in evidenza ma registrato non ottimamente, tende ad essere nel suo allegorico clean un po’ troppo smielato e di poca presa, al pari anche dell’insieme dei generi musicali trattati che a lungo andare non fanno altro che creare confusione su un ascoltatore minimamente esigente. Inutile procedere anche con disamina dei brani dei quali probabilmente potrebbero raggiungere quasi la sufficienza “Il Re Del Male” e “Sepolto Vivo” per un qualcosa di maggiormente impulsivo che apparentemente li contraddistingue, ma la produzione, purtroppo, ne rende l’effetto decisamente blando. In conclusione comunque, stante ogni buon proposito, ma sulla scorta di quanto emerso nel corso dell’ascolto, questo “Senza Vita I”, difficilmente lo consiglierei a qualcuno.

Track by Track
  1. Necronomicon 45
  2. La Fanteria 50
  3. Inferno 50
  4. Leonida 50
  5. Parabellum 45
  6. IL Re Del Male 55
  7. Sepolto Vivo 55
  8. Se Io Dovessi Ritornare 45
  9. Senza Vita 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 40
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 50
Giudizio Finale
48

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 06.01.2018. Articolo letto 83 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.